Italiani all’estero, Giulio Terzi Sant’Agata: posizione patrimoniale e reddituale

In questi giorni si è parlato tanto dei redditi dei ministri del governo guidato da Mario Monti. Quanto guadagnano? Quali e quanti sono i loro beni immobili? E quelli mobili? Dopo una lunga attesa, nelle ultime ore sono stati tutti pubblicati sui siti web dei rispettivi dicasteri tutti i redditi dei ministri.

A noi interessa più di ogni altro quello del ministro degli Esteri, Giulio Terzi Sant’Agata, il "ministro degli italiani nel mondo" – come lui stesso si è definito in una recente intervista – del governo del professore bocconiano.

Nel 2010 il titolare della Farnesina ha percepito 338mila euro. Il reddito base di Terzi  è stato di 123.643 euro. A questo bisogna aggiungere l’indennità di servizio all’estero (non reddituale), percepita come ambasciatore italiano a Washington, quantificabile in 214.939,41 euro.

Da ministro percepisce 203.653 euro l’anno.

BENI IMMOBILI Il capo della diplomazia italiana possiede circa 30mila mq. di terreni agricoli, situati a Curno (BG) e Brembate di Sopra (BG). Sempre a Brembate di Sopra ha una villa con pertinenze e giardino, oltre a una garage situato a Bergamo.

Ha inoltre un appartemento situato a Roma, in comproprietà per il 75%, e un altro a New York, in comproprietà al 50%.

BENI MOBILI REGISTRATI Il ministro Terzi possiede due automobili registrate a suo nome: una Golf 2.5, CV fiscali 24, immatricolata nel 2012, e una Ford Focus, CV fiscali 17, immatricolata nel 2004.

Per Terzi "l’americano" anche un gioiello su due ruote: una Harley-Davidson 883, immatricolata nel 2005.

NESSUN COMMENTO

Comments