Italiani all’estero, Giai (Maie) premiata con ‘Passaporto d’Oro’

“Sono onorata di ricevere un premio così importante che rappresenta la massima espressione dell’emigrazione”. Con queste parole la senatrice del Movimento associativo italiani all’estero ha ricevuto ieri il premio ‘Passaporto d’Oro’, conferito alle eccellenze italiane nel mondo. “Ricevere un premio di questo calibro è sempre un’emozione grandissima per chi conosce l’emigrazione.

Anch’io  – spiega la senatrice –  sono emigrata tanti anni fa e spero di essere all’altezza del premio che ho ricevuto che servirà a darmi ancora più forza e animo per tutta la collettività. Sono un’emigrante e posso capire, il distacco è ciò che fa più male. Sono emigrata ma ho sempre portato l’Italia nel cuore, la sua gente, i suoi luoghi, le loro abitudini e tutte le emozioni, che suscitano in me sentimenti che conservo nel mio cuore e che toccano profondamente. Ricevo dunque questo premio convinta che sia di buon augurio per tutta la nostra gente”. 

Alla cerimonia che si è svolta al Senato, era presente il presidente del gruppo Unione di Centro SVP e Autonomie (Unione Valdôtaine, Maie, Verso Nord, Movimento Repubblicani Europei, Partito Liberale Italiano, Partito Socialista Italiano), Gianpiero D’Alia che ha ringraziato la senatrice Giai e l’On. Merlo per il loro prezioso lavoro: “Grazie a loro ho scoperto questo mondo di italiani così solidali fra di loro e la loro forte solidarietà e italianità, invidiabile persino da chi in Italia ci è nato e cresciuto”. Inoltre erano presenti i senatori Manfred Pinzger, Achille Serra, Antonio Fosson, Vincenzo Galioto, Claudio Gustavino, Oskar Peterlini, Helga Thaler Ausserhofer e l’On. Mauro Libè.

Hanno consegnato il premio il Consigliere Regionale dei Molisani nel Mondo la dott.ssa Anna Carmen Perrella che durante la cerimonia ha detto: “Sono orgogliosa di consegnare questo premio alla senatrice Giai, vero esempio soprattutto per le nostre giovani generazioni, una personalità da emulare di cui mi farò portavoce divulgando nel miglior modo possibile le sue capacità indiscutibili e la sua disponibilità eccezionale. Sono io che ringrazio lei per la grande passione che mette ogni giorno a disposizione della collettività”.

NESSUN COMMENTO

Comments