Italiani all’estero, Garavini (Pd): Governo alla frutta, lascia affondare il Paese

"Il Governo Berlusconi continua a non occuparsi della crisi che interessa il nostro Paese. Anche l’ultima manovra finanziaria straordinaria non prevede nessuna misura per la crescita. Rischia di essere insufficiente per contrastare gli attacchi speculativi favoriti proprio dalla mancanza di credibilità del nostro Governo all’estero”. Lo ha detto Laura Garavini, intervenendo all’incontro organizzato dal segretario del Circolo Pd di Ginevra, Alfiero Nicolini, e dal presidente Giovanni Tinella.

“La Lega, divisa e fortemente criticata dalla sua base per avere tradito le promesse elettorali, rappresenta l’assicurazione sulla vita del governo Berlusconi. I leghisti restano incollati alle poltrone perché sono consapevoli che in caso di elezioni il loro elettorato deluso non li rieleggerà. L’impegno dei circoli PD sul territorio è determinante” ha poi sottolineato la deputata, lodando la mobilitazione del PD ginevrino per la raccolta firme del referendum contro il ‘porcellum’ e per il sostegno  al Partito Socialista svizzero.

All’incontro ha preso parte infatti anche il deputato Carlo Sommaruga, in corsa per il PS svizzero alle elezioni politiche del 23 ottobre.

“E’ importante contrastare le spinte populistiche e razziste in crescita in tutta Europa”, ha concluso Laura Garavini. “Solo attraverso l’affermarsi di forze riformiste di centrosinistra in Italia, in Svizzera e negli altri Paesi europei, possiamo puntare ad un’Europa che rimetta al centro delle politiche i diritti degli individui e non più la finanza".

NESSUN COMMENTO

Comments