Italiani all’estero, Garavini (Pd) ai connazionali di Wolfsburg: ‘Partecipare al voto comunale, per la democrazia e per l’integrazione’

Incontro di Laura Garavini con i lavoratori della Volkswagen e con la comunità italiana di Wolfsburg: la parlamentare Pd eletta all’estero ha fatto appello ai connazionali di votare alle comunali del prossimo fine settimana. "La democrazia vive della partecipazione. È importante che noi italiani, cittadini UE, esercitiamo il nostro diritto di voto alle elezioni municipali per dimostrare che come migranti partecipiamo attivamente alla vita sociale e politica del paese di residenza”.

Wolfsburg è la città ‘più italiana’ in Germania, con i connazionali che rappresentano il 66% degli stranieri e costituiscono quasi il 5% della popolazione della città della Volkswagen. Laura Garavini si è recata a Wolfsburg per sostenere i candidati italiani al Consiglio comunale nelle fila della Spd, come Francescantonio Garippo e Antonio Zanfino. Insieme a Garippo, alla fabbrica della Volkswagen, la Garavini ha incontrato oltre 500 Consiglieri di fabbrica, tanti dei quali italiani o tedeschi con radici italiane. “Gli italiani e gli immigrati in generale hanno dato un enorme contributo alla crescita delle comunità e del Paese” – ha detto la Garavini – “è giusto che partecipino in modo diretto all’amministrazione e alle decisioni del territorio, proprio e soprattutto a livello comunale. Per questo è importante votare ed è auspicabile che nel Consiglio comunale entrino anche degli immigrati. I candidati italiani con le loro esperienze possono dare un contributo importante alla città e alla politica locale”.

In mattinata Laura Garavini ha visitato la catena di montaggio della VW, accompagnata dal candidato della Spd, Garippo, consigliere di fabbrica da numerosi anni. Dopo avere assistito a tutte le fasi della lavorazione, dalla pressatura delle lamiere, all’assemblaggio della carrozzeria, dalla verniciatura all’installazione degli accessori, la Garavini e Garippo si sono confrontati con il rappresentante dei lavoratori nel Consiglio di amministrazione, Bernd Wehlauer, e il parlamentare Spd del Land Bassa Sassonia, Klaus Schneck sulle principali caratteristiche  della copartecipazione in atto alla Volkswagen.

La Garavini ha poi incontrato la comunità italiana insieme al candidato sindaco della Spd, Klaus Mohrs, al Centro Italiano. Ha espresso il suo sostegno alla Spd “per una città multiculturale che si impegni a non lasciare nessuno indietro. Klaus Mohrs è il candidato migliore per garantirlo”. Invitata dal Coordinatore del circolo PD di Wolfsburg, Silvestro Gurrieri, ha parlato agli italiani di Wolfsburg anche dell’attuale situazione politica in Italia, illustrando le proposte del Pd in alternativa alla manovra del Governo.

Ospiti della direttrice Dorothea Frenzel e del Presidente del Comites, Paolo Brullo, la Garavini e Garippo hanno anche visitato la scuola italo tedesca Leonardo Da Vinci, con la quale Laura Garavini ha ipotizzato la realizzazione di un gemellaggio con un istituto bilingue di Trieste.

NESSUN COMMENTO

Comments