Italiani all’estero, Garavini (Pd) a Terzi: Rinnovare Comites e Cgie per rilanciare democrazia nelle comunità

“Gli italiani all’estero stanno vivendo le conseguenze dei tagli radicali operati negli ultimi tre anni. Il rapporto tra le istituzioni e i connazionali nel mondo non deve deteriorarsi. Per questo è importante che il Governo rispetti la legge e proceda al rinnovo degli organi di rappresentanza, i Comites e il CGIE, che portano la voce dei connazionali sia nelle istituzioni locali che in quelle italiane”. Lo ha detto Laura Garavini, dopo avere indirizzato una lettera al Ministro degli Affari Esteri, Giulio Terzi di Sant’Agata, con la quale chiede l’immediata indizione delle elezioni di rinnovo dei Comites e del CGIE.

“Le elezioni di rinnovo sono già state rinviate due volte. Un’ulteriore proroga rappresenterebbe il colpo finale per gli organismi, ormai paralizzati dalla mancanza di risorse e di ricambio democratico”, spiega la deputata PD eletta nella Circoscrizione Estero – Europa.

“Gli organi di rappresentanza degli italiani all’estero conoscono da vicino i problemi che affliggono le nostre comunità. Il dialogo con i consiglieri dei Comites e del CGIE aiuta le istituzioni a individuare le misure più efficaci per sostenere gli italiani all’estero”, conclude Laura Garavini. “In un momento in cui i servizi e le politiche per i connazionali sono ridotte al minimo, rilanciare la vita democratica nelle nostre comunità all’estero sarebbe di supporto anche all’individuazione dei canali di risparmio”.

NESSUN COMMENTO

Comments