Italiani all’estero, Frattini incontra Nabil El-Araby a New York

Franco Frattini, in questi giorni a New York per partecipare ai lavori dell’Onu, ha incontrato oggi il segretario generale della Lega Araba, Nabil El-Araby. Durante il bilaterale al Palazzo di Vetro della Grande Mela, il ministro degli Esteri italiano ha ribadito il forte impegno italiano "per mantenere la coesione della posizione dell’Unione europea sul processo di pace". L’Italia, ha voluto sottolineare Frattini, sostiene "con forza e convinzione la statualita’ palestinese e sta lavorando per questo obiettivo in un contesto di rilancio negoziale".

"Sosteniamo con convinzione l’obiettivo dello Stato palestinese in virtu’ dei nostri storici legami di amicizia con il popolo palestinese e sulla base dei risultati eccellenti del processo di ‘institution building’ portato avanti dal premier Fayyad: non ci sono alternative – ha aggiunto il titolare della Farnesina – se vogliamo sostenere il campo palestinese moderato".
 
Il capo della diplomazia italiana intrattiene da tempo rapporti con El-Araby, fin dai tempi il cui il segretario della Lega araba era ministro degli Esteri egiziano. Fra i temi sul tavolo durante l’incontro di oggi anche la questione Libia: la decisione di ammettere il paese nella Lega araba accogliendo il rappresentante del Cnt è stata salutata in maniera positiva. Si è parlando poi di Siria:
ciò che sta accadendo in quella zona di mondo è motivo di grande preoccupazione non solo per l’Italia, ma per l’intera Europa. Da parte italiana è stata prospettata l’utilita’ di una netta presa di posizione di condanna da parte della Lega nei confronti della politica repressiva del regime di Damasco.

NESSUN COMMENTO

Comments