Italiani all’estero, Fratellini annegati in Spagna

Erano in vacanza con mamma e papaà in Spagna. Non torneranno in Italia: hanno perso la vita, annegati. I due fratellini – lui 3 anni, lei 6 – sono morti così, mentre nuotavano in un torrente nella zona di Playa Grande, località turistica sulla costa mediterranea. I due minori, secondo quanto si apprende, stavano cercando di recuperare la palla con la quale stavano giocando. Sono però finiti in un pantano, profondo in alcuni punti quasi 2 metri, che non era sorvegliato in quanto si tratta di un’area chiusa alla balneazione.

Lo shock per i genitori è stato fortissimo. Un’equipe di psicologi è loro vicino e li segue costantemente.

Sulla drammatica vicenda stanno investigando le autorità locali.

La Farnesina ha immediatamente contattato il vice console d’Italia a Murcia, Mario Ivo Malvezzi, che in queste ore è in continuo contatto con la autorità locali competenti.

La bambina di 6 anni è stata soccorsa dopo qualche minuto: purtroppo, però, aveva già ingurgitato troppa acqua. Per lei non c’è stato nulla da fare, nonostante i tentativi di rianimazione dei medici interventi su posto. Il corpo del fratellino è stato invece ritrovato qualche ora dopo da alcuni surfisti.

NESSUN COMMENTO

Comments