Italiani all’estero, Francesca Alderisi (FI) premiata Donna dell’anno 2018 a Long Island

Il premio viene assegnato ogni anno alle personalità italiane che si sono distinte all'interno della comunità newyorkese dimostrando sacrificio e devozione nella diffusione dell’italianità

“Rappresenti il contatto con le comunità italiane”. Queste le parole del presidente de “I Campani nel mondo”, Generoso D’Agnese, che il 22 settembre nel Long Island ha consegnato il riconoscimento “Donna dell’anno 2018” alla senatrice Francesca Alderisi (FI) – eletta nella Circoscrizione Estero, ripartizione Nord e Centro America – alla presenza di diverse associazioni culturali italiane attive nello Stato di New York nella promozione della lingua e del patrimonio culturale del nostro Paese.

Il premio viene assegnato ogni anno alle personalità italiane che si sono distinte all’interno della comunità newyorkese dimostrando sacrificio e devozione nella diffusione dell’italianità e trasmettendo oltre confine un’immagine positiva dell’Italia.

“Ho appreso con felicità di essere stata scelta per questo premio – ha commentato la Sen. Alderisi. Per me rappresenta un importante riconoscimento di quanto fatto durante tutti questi anni. Significa che la passione con cui mi sono dedicata agli italiani nel mondo attraverso i programmi di Rai International e la costante attenzione al rapporto diretto con i nostri connazionali hanno lasciato un segno che va oltre la mia nomina politica. E’ per me speciale – ha proseguito – esser premiata nello Stato di New York, in una zona molto popolosa di italiani e proprio dove il riscontro nei miei confronti alle scorse elezioni è stato particolarmente alto”.

Più di duecentocinquanta persone hanno partecipato alla premiazione tenutasi nella cornice della “Serata napoletana”, un evento coordinato dal Presidente D’Agnese e presentato dal Cav. Josephine Maietta, docente di italiano molto impegnata nella comunità italo-americana. Una collettività, questa, costituita da “persone che con entusiasmo e dedizione portano il nostro Paese in tutto il mondo, regalando l’Italia oltre confine”.