Italiani all’estero, Fini assente al funerale di Tremaglia perchè in spiaggia

Sono solo rumors, per ora, ma potrebbero essere presto confermati. Secondo indiscrezioni stampa, Gianfranco Fini lunedì non era presente ai funerali di Mirko Tremaglia, storico ministro degli italiani nel mondo e "grande amico" del presidente della Camera, secondo quanto dichiarato dallo stesso leader Fli, perchè impegnato in altre faccende: stava facendo pesca subacquea nelle chiare acque dei Mari del Sud.

Indiscrezioni che, se venissero confermate, farebbero male a noi, che Mirko Tremaglia lo abbiamo conosciuto, stimato, amato, e ai tanti italiani all’estero per cui il ragazzo di Salò era un po’ come un padre: sua, infatti, la legge sul voto all’estero, che permette a milioni di connazionali nei cinque continenti di votare ed eleggere propri rappresentanti in Parlamento.

Fini ieri ha compiuto 60 anni, "e i compleanni si festeggiano", ha scritto Vittorio Feltri sul Giornale, anche se di mezzo c’è il funerale di Tremaglia, colonna storica della destra italiana.

E pensare che al funerale di Tremaglia, lunedì a Bergamo, c’erano non solo tanti esponenti del centrodestra, ma anche del Pd, oltre al leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. Alcuni connazionali sono giunti anche dall’estero, per dare l’ultimo saluto al ministro. Ma Fini era in spiaggia.

E’ vero anche che il presidente della Camera due giorni prima del funerale, sabato per la precisione, si è recato a Bergamo per rendere omaggio al grande leone. In molti si erano chiesti: ma perchè non è stato al funerale? Adesso, a quanto pare, il mistero è stato risolto. Giudicate voi, cari lettori: noi non abbiamo più parole.

NESSUN COMMENTO

Comments