Italiani all’estero, finale di stagione per la ‘Palm Beach Symphony’

La Palm Beach Symphony conclude con successo la sua 38a Stagione con un cocktail, una mostra delle sculture "Musica Solida" di Emanuele Viscuso, un concerto ed un Gala con ospiti d’eccezione.
 
L’appuntamento è per martedì 10 aprile a partire dalle 18.45, al Kravis Center for Performing Arts, di West Palm Beach, in Forida.
 
Il Gala ed il concerto di chiusura della Palm Beach Symphony inizieranno con un eccezionale evento culturale durante un cocktail d’apertura che includerà arte, fotografia e un duo di arpisti sinfonici.
 
Verranno messi in mostra pezzi dello scultore e musicista Emanuele Viscuso. Le sue sculture sono note col nome di "Solid Music" (Musica solida), una trasposizione scultorea delle sonorità musicali. I suoi pezzi sono basati su una rigorosa visione artistica ispirata da armonia, ritmo, vibrazione, bellezza ed equilibrio. Tra i collezionisti della sua "Musica Solida" figurano moltissimi amanti dell’arte e della musica in tutto il mondo. Tra essi, la Regina Elisabetta d’Inghilterra, Ethel Kennedy, Liza Minnelli, il Sultano dell’Oman Qaboos Bin Said Al-Said e il Principe Amyn Aga Khan.
 
Matt Dine, fotografo del New York Times, sarà in mostra con foto di musicisti, direttori d’orchestra e solisti. Matt Dine è anche un oboista da 25 anni ed è stato Primo Oboe all’American Ballet Theater dal 1988. Di recente ha esposto a New York una collezione di 51 ritratti intitolata "Fifty-One Faces" e ha prodotto un documentario intitolato "Delmar", con cui ha partecipato nel 2012 al Charlotte Film Festival.
 
Il concerto, intitolato "Redefining the Romantics", darà al pubblico l’opportunità di godere un’interpretazione piena di energia di autori classici della pianista ospite Lola Astanova, conosciuta come la Lady Gaga della musica classica per la sua nuova visione musicale rivolta ad appassionare anche il pubblico più giovane con la sua creatività ed arte.
 
La performance della pianista sarà sotto la direzione orchestrale di Jahja Ling, direttore ospite, primo e, finora, unico direttore d’orchestra di discendenza cinese che ha diretto sia nelle maggiori orchestre del Nord America che in quelle più preminenti in Asia ed Europa.

NESSUN COMMENTO

Comments