Italiani all’estero, Ferrari cresce oltre confine

Continua il grande successo in tutto il mondo del marchio Ferrari, che con le suo auto sportive di lusso conquista sempre più mercati a livello internazionale. Il Cavallino avanza anche grazie al boom della Cina (+116%), diventata il secondo mercato per la Rossa italiana, dopo gli Stati Uniti, dove comunque la Ferrari continua a crescere (+23%).

Negli ultimi sei mesi la scuderia ha realizzato ricavi per 1.080 milioni, in aumento del 19,6% sull’analogo periodo 2010 e le vetture consegnate alla rete sono state pari a 3.577 (+11,8%). L’utile della gestione ordinaria è salito di 19 milioni a 135 milioni e l’utile netto ha messo a segno una crescita del 23,5% a 91,8 milioni.

Luca di Montezemolo, presidente del gruppo, spiega: "Se la tendenza del primo semestre dovesse mantenersi su questi livelli anche per la seconda metà dell’anno, il 2011 potrà essere ricordato come uno dei migliori nella storia della Ferrari tornando ai livelli record del 2008".

La posizione finanziaria industriale netta, al 30 giugno, ha raggiunto l’attivo record di oltre 650 milioni di euro.

Montezemolo ha annunciato anche che la Ferrari ha "da poco iniziato le consegne della nuova FF; stiamo raccogliendo i primi ordini dall’India con effetti che si vedranno solo nella seconda parte del 2011".

NESSUN COMMENTO

Comments