Italiani all’estero, Fedi (Pd): Frattini cancella visita in Australia senza troppe spiegazioni

La notizia della cancellazione della visita in Australia del Ministro degli Esteri Frattini è arrivata senza molte spiegazioni, al pari della comunicazione che la annunciava. Visita che peraltro, fino a ieri, rimaneva priva di un programma definitivo e di chiari contenuti. Ma la mancata visita del Ministro Frattini merita alcune riflessioni. Una visita rispetto alla quale avremmo manifestato le nostre perplessità, in primo luogo per l’assenza dal programma di uno spazio temporale e politico di incontro con i rappresentanti della comunità italiana. Avremmo criticato anche l’inadeguatezza del progetto Sportello-Italia che dovrebbe sostituire l’azione dell’Istituto per il Commercio Estero. Avremmo auspicato invece maggiore chiarezza sugli impegni bilaterali da discutere con l’Australia, a partire dalla richiesta Qantas su Malpensa. Abbiamo davanti a noi un quadro desolante, con il Governo che taglia risorse ai Consolati, allunga i tempi di attesa per passaporti e servizi consolari e prospetta la chiusura dei Consolati di Adelaide e Brisbane. Un Governo che propone di dimezzare i finanziamenti a Rai Internazionale e di tagliare i contributi alla stampa di lingua italiana. Un Governo che azzera i finanziamenti per la promozione di lingua e cultura italiane nel mondo. Ed abbiamo, in aggiunta, proposte vecchie e inadeguate che arrivano dalla rappresentanza diplomatica. Le comunità italiane sono l’unico autentico Sportello-Italia nel mondo. Il nostro impegno politico deve rimane quello di tutelarne gli interessi e promuoverne le aspirazioni.

*deputato Pd eletto all’estero e residente in Australia

 

 

NESSUN COMMENTO

Comments