Italiani all’estero, Fazio a Pechino per parlare di sanità con governo cinese

ROMA 2 NOVEMBRE 2009 - INFLUENZA A: CONFERENZA STAMPA VICEMINISTRO ALLA SALUTE FERRUCCIO FAZIO - NELLA FOTO FERRUCCIO FAZIO. FOTO RAVAGLI/INFOPHOTO

Ferruccio Fazio, ministro della Salute, ieri a Pechino ha incontrato il collega Chen Zu. Scopo della missione a Pechino è fare il punto della situazione sullo stato della collaborazione tra Italia e Cina nel settore della sanità. Fazio ha dichiarato che si è trattato di un colloquio "su argomenti e tematiche molto concrete", una riunione "in cui ho spiegato nel dettaglio il funzionamento del sistema sanitario italiano e mi è stato illustrato dal Ministro Chen Zu il programma che Pechino sta definendo per dotare la Cina di un sistema sanitario a misura di persona". "Dall’incontro di oggi è emersa la volontà di collaborare. I cinesi hanno espresso nuovamente non solo cordialità e fiducia nel nostro Paese, ma anche fiducia nell’apporto che noi possiamo dare loro. Pechino punta ad introdurre un sistema sanitario universalistico e questo offre spazi considerevoli alla collaborazione con l’Italia".
 
Secondo il ministro è di grande interesse per l’Italia "contribuire ad aiutare un grande Paese come la Cina a sviluppare il suo sistema sanitario, trasferendo quel know-how acquisito negli anni a livello di Governo, di Regioni, di aziende sanitarie e ospedaliere che potranno collaborare con Pechino ottenendo anche un ritorno economico".
 
A seguito dell’incontro del Ministro Fazio con il Vice Presidente Xi Jinping a Milano e con il Vice Ministro della Sanità cinese Hao Ping a Roma, fra Italia e Cina era stato firmato un protocollo d’intesa per la collaborazione nel settore della sanità, per la consulenza nella realizzazione di strutture sanitarie, per la formazione del personale, per la prevenzione e il controllo di malattie croniche e trasmissibili.

NESSUN COMMENTO

Comments