Italiani all’estero, Erio (Cgie) a Ricky Filosa: ‘Dovevamo dimetterci tutti’

Dopo l’editoriale di Ricky Filosa su Comites e Cgie – Filosa non ha partecipato all’ultima Plenaria perchè stanco dei soliti discorsi -, Carlo Erio – membro del Consiglio Generale degli italiani all’estero – ha scritto una email al direttore di Italiachiamaitalia.it: "Carissimo, infatti non ti ho visto, ma leggo che sai già tutto. Dovere di giornalista, mi risponderai. Vedi, il mio ennesimo intervento a favore dei giovani, a favore delle nuove generazioni, di coloro che "potrebbero"ancora credere che esiste un domani anche per gli italiani all’estero, mi é uscito dall’anima. Sono andato giù così, facendo magari lo spiritoso quando ho detto che eravamo dei dinosauri! Ricordati pero’, caro amico, che i dinosauri sono diventati leggenda".

"Nel quadro del CGIE – continua Erio – non potevo che costatare quel che tutti dicono in privato e non in pubblico: il ruolo era terminato dopo le elezioni del 2006", con l’arrivo a Roma dei 18 parlamentari eletti dagli italiani nel mondo. "Al limite – concede il consigliere – una commissione poteva portare a termine, come ha fatto, la Conferenza dei Giovani del dicembre 2008, ma poi…".

"Ho scritto tempo fa che dovevamo dimetterci tutti, ero personalmente pronto a farlo, ma in tanti mi han risposto: "sarebbe dar loro ragione!". Vabbé, e poi cosa continuiamo a fare?".

"Ti ringrazio di avermi citato, anche se a 63 anni ancora non mi sento dinosauro; invece é vero che porto uno sguardo meno spassionato sulla poltica italiana in particolare, aspettando magari un ritorno di fiamma se un altro astro ci riscalderà domani. Ciao, caro monello, a presto".

LA RISPOSTA Ricky Filosa ha risposto alla email di Erio: "Caro Carlo, grazie a te per la tua email, e soprattutto ancora grazie per il tuo intervento al Cgie. Ho detto pubblicamente che l’ho molto apprezzato, ma mi piace farlo e ribadirlo anche in forma privata, in questa email che ti scrivo. Chiarisco subito: quando parlo di dinosauri – ho usato lo stesso termine che hai usato tu nel tuo intervento in Plenaria – non penso a persone come te. Penso piuttosto al Cgie e ai Comites nel loro complesso. Se poi vogliamo andare a guardare i diversi consiglieri – pur essendo vero che la loro età media è ormai molto, troppo alta – il mio non è neppure un riferimento anagrafico. E’ una questione più politica che altro (un organismo "fossilizzato" e "autoreferenziale"). Ma anche, certamente, perchè no, di ricambio generazionale se vuoi. Ma di questi tempi, con questi organismi che sanno solo parlare a se stessi, quale ricambio vuoi che ci sia?".

"E’ vero – prosegue il direttore di ItaliaChiamaItalia -, i dinosauri sono diventati leggenda; dopo la loro estinzione, però". E poi un saluto: "Ti abbraccio forte, spero di rivederti presto. Possibilmente, non ad una plenaria Cgie".

NESSUN COMMENTO

Comments