Italiani all’estero, Entro fine marzo operativa nuova Ice

Sara’ operativa entro la fine del mese di marzo la nuova Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane che ha sostituito il vecchio Istituto per il commercio con l’estero e che sara’ guidata come annunciato oggi dal ministro dello Sviluppo Corrado Passera da Riccardo Monti.

Entro due o tre settimane e’ prevista la prima riunione del cda dell’agenzia, una struttura leggera con una cabina di regia snella che vedra’ impegnati ministero dello Sviluppo e ministero degli Affari esteri insieme ma con un coinvolgimento importante delle associazioni di impresa, delle camere di Commercio e delle Regioni. Per il sostegno finanziario ci saranno Cassa depositi e Sace, e l’ipotesi, come ha spiegato il ministro Passera di una vera e propria EXimbank come accade in altri paesi. L’architettura della nuova Ice e’ delineata nell’art.22 del decreto SalvaItalia del dicembre scorso.

‘L’Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane’, si legge nel decreto ‘opera al fine di sviluppare l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nonche’ la commercializzazione dei beni e dei servizi italiani nei mercati internazionali, e di promuovere l’immagine del prodotto italiano nel mondo’ e ‘opera in stretto raccordo con le regioni, le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, le organizzazioni imprenditoriali e gli altri soggetti pubblici e privati interessati’.

Al vertice dell’agenzia il presidente, nominato, al proprio interno, dal consiglio di amministrazione; il consiglio di amministrazione, costituito da cinque membri; il collegio dei revisori dei conti, composto da tre membri e un membro supplente.

I membri del consiglio di amministrazione sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dello sviluppo economico. Uno dei cinque membri e’ designato dal Ministro degli affari esteri.

I membri del cda durano in carica quattro anni e possono essere confermati una sola volta. I compensi spettanti ai membri del consiglio di amministrazione sono determinati con decreto del Ministro dello sviluppo economico di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, in conformita’ alle norme di contenimento della spesa pubblica e, comunque, entro i limiti di quanto previsto per enti di similari dimensioni.

All’agenzia come spiega il comma 26 sara’ trasferito un numero massimo di 300 dipendenti provenienti dal soppresso Ice, mentre in un alto comma si precisa che ‘il contributo erogato per il finanziamento delle attivita’ di promozione all’estero e di internazionalizzazione delle imprese italiane non puo’ essere utilizzato a copertura delle spese fisse per il personale dipendente’.

NESSUN COMMENTO

Comments