Italiani all’estero e Rai Internazionale, Alfonso Samengo: Grazie a tutti

Alfonso Samengo, vicedirettore di Rai Internazionale, "nel giorno in cui ha termine la fortunata trasmissione ‘Italia chiama Italia’", a causa dei tagli decisi dalla presidenza del Consiglio, attraverso Facebook rivolge ai telespettatori "una parola semplice ma non banale, oggi poco di moda ma che personalmente considero significativa ed importante. La parola ‘Grazie!’".

Da oggi, primo gennaio 2012, non termina soltanto ‘Italia chiama Italia’, la trasmissione condotta da Benedetta Rinaldi, ma anche ogni altro programma di Rai Internazionale dedicato agli italiani all’estero.

Samengo ringrazia "Angelica Fiore e Giovanni Gennaro, che hanno lavorato al mio fianco nel dar forma ed anima al programma", "gli assistenti al programma Marta e Adriana", "i colleghi giornalisti, straordinari compagni di una esaltante avventura finita repentinamente e non per colpa nostra. Altre tappe ci attendono e sono sicuro che riprenderemo presto un cammino verso nuovi e stimolanti traguardi".

Dopo aver detto grazie ai vari collaboratori e ai corrispondenti all’estero, oltre al personale di studio, al regista, alla segreteria di redazione, il vicedirettore ringrazia "Benedetta, che è stata il volto di ‘Italia chiama Italia’ e che, con simpatia ed impegno, ha contribuito non poco al successo della trasmissione".

Un grazie "speciale" va "al Direttore Daniele Renzoni per avermi onorato della sua fiducia e per non aver mai lesinato apprezzamenti lusinghieri verso il nostro lavoro quotidiano". Ma in modo particolare Alfonso Samengo dice grazie "soprattutto allo straordinario pubblico che continua a manifestarci immenso affetto, anche in queste ore. Grazie di cuore per le migliaia di mail in cui avete parlato della nostra trasmissione come un servizio utile.  Siamo contenti di lasciare un buon ricordo, consapevoli di aver svolto con onestà il nostro lavoro. Mi fermo qui. Per il momento. Non mi resta che augurare a tutti noi, a tutti voi, meravigliosi italiani che ci avete seguito dai paesi più lontani, uno anno di salute, di pace e di lavoro. Buon 2012".

NESSUN COMMENTO

Comments