Italiani all’estero e marò in India, Cicchitto (PdL): Rivedere legge su militari italiani a difesa navi

© Marco Merlini / LaPresse 17-12-2008 Roma Politica Trasmissione televisiva "Porta a Porta" condotta da Bruno Vespa, sullo scandalo appalti a Napoli Nella foto il presidente del Gruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto Bruno Vespa's political talk show "Porta a Porta" about outsourcing-scandal in Naples

"Se e’ vera la ricostruzione secondo cui e’ stato l’armatore che ha ordinato alla nave italiana la mossa disastrosa di ritornare in un porto indiano per non pregiudicare i noli futuri su quel mercato, allora va rivista alla radice la legge che consente l’utilizzazione di militari italiani a difesa delle navi dai pirati perche’ proprietari cosiì incuranti delle sorti di coloro che li proteggono, allora devono anche sottoporsi alle spese di assoldare privati contractor che li difendano". Lo afferma Fabrizio Cicchitto. Secondo il capogruppo Pdl alla Camera "e’ evidente che in un modo o nell’altro i nostri militari sono stati mandati allo sbaraglio. Adesso e’ indispensabile concentrare tutte le energie per il loro recupero, ma in ogni caso e’evidente che questa vicenda e’ stata pregiudicata al suo inizio da alcune mosse disastrose".

NESSUN COMMENTO

Comments