Italiani all’estero e Giornata della Memoria, Terzi: Ricordare è un dovere

Alla vigilia della Giornata della Memoria, Giulio Terzi Sant’Agata sottolinea in un messaggio come la Shoah abbia avuto luogo “anche perché ai carnefici si affiancarono i tanti che scelsero di non vedere”.

“Di fronte al male assoluto, ricordare è un dovere. Undici anni fa il Parlamento italiano, fra i primi in Europa, ha fatto di questa giornata un’occasione solenne e pubblica di riflessione su un momento buio della nostra storia. Per onorare le vittime dell’atroce barbarie nazifascista. E per rendere omaggio ai tanti uomini e donne che, in quelle circostanze straordinarie, si fecero eroi e si opposero alla negazione dell’umanità".
 
“La Farnesina – continua Terzi – commemorerà il Giorno della Memoria con eventi ed iniziative realizzate dalle Ambasciate, dai Consolati e dagli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Siamo tutti chiamati a ricordare alle giovani generazioni l’orrore di quegli anni, affinché i nostri figli siano convinti e vigili protagonisti nella battaglia contro ogni forma di discriminazione, nella memoria di ciò che accadde”.

NESSUN COMMENTO

Comments