Italiani all’estero, Difesa italiana al Comitato Nato a Bruxelles

NytiltrŒdt forsvarschef Knud Bartels.

Si sono conclusi ieri i due giorni di incontri presso la sede della NATO, presieduti dal Generale Knud Bartels, Presidente del Comitato Militare della NATO, cui hanno preso parte i Capi di Stato Maggiore della Difesa dei Paesi membri e dei Paesi partner. 
 
Gli alti Ufficiali hanno discusso sull’evoluzione dell’Alleanza Atlantica, sulla situazione in Afghanistan e Kosovo, senza tralasciare le altre operazioni a guida NATO.
 
Quanto al Paese asiatico, grande attenzione è stata dedicata alla transizione e alla successiva trasformazione (dopo il 2014). Nel suo intervento, il Generale Biagio Abrate, Capo di Stato Maggiore della Difesa italiana, ha confermato l’impegno dell’Italia nelle missioni attualmente in corso.
 
L’Alto rappresentante civile della NATO in Afghanistan, l’Ambasciatore Simon Gass, l’Ammiraglio Stavridis (Comandante Supremo delle Forze Alleate in Europa) ed il Generale John Allen, Comandante ISAF, hanno illustrato i progressi fatti ed il processo di transizione in corso in Afghanistan.
 
Gli altri dibattiti hanno riguardato le sfide operative, la trasformazione e la realizzazione della nuova struttura di comando militare della NATO.
 
Nelle sue considerazioni conclusive, il Generale Bartels ha sottolineato il legame tra la trasformazione, i piani di emergenza e la nuova struttura della NATO come parte vitale della sicurezza per la zona euro-atlantica.

NESSUN COMMENTO

Comments