Italiani all’estero, De Palma (MdL): Berlusconi raddoppia e Movimento delle Libertà triplica impegno

"Silvio Berlusconi ci insegna la strada per la moderazione, la via per la scelta giusta nel momento giusto. Gli italiani all’estero non si sono sentiti più esageratamente distanti dal dialogo grazie al doppio sviluppo delle iniziative del Presidente Berlusconi e del Presidente del Movimento delle Libertà Massimo Romagnoli. Dopo quindi aver permesso agli italiani residenti all’estero iscritti all’A.I.R.E. di poter esprimere il prorpio voto, grazie allo storico ministro degli italiani nel mondo Mirko Tremaglia e al governo Berlusconi, il giovane promettente Massimo Romagnoli già deputato nel grande gruppo creato dal Presidente Berlusconi, crea una rete di contatti in Europa, America, Australia ed altri paesi per un totale di centinaia di città in pochi anni. Davvero un grande successo internazionale, un network che può contare con il sostegno di migliaia di italiani all’estero, tutti vicini alla visione politica del centrodestra". Così Gerolamo De Palma, responsabile del Movimento delle Libertà a Lugano, Svizzera.

"Anche grazie al quotidiano online ItaliaChiamaItalia, i suggerimenti importanti discussi dal Presidente Massimo Romagnoli durante l’ultima riunione svoltasi a Colonia, in Germania, sono stati pubblicati e diffusi. Alla riunione hanno partecipato tutti i responsabili del Movimento creato per unire i bisogni – prosegue De Palma – ed esprimere iniziative dove la collaborazione tra tutti i residenti all’estero può giovare alla ricerca di nuove realtà da poter sviluppare in Italia per contribuire alla crescita ed allo sviluppo economico ed imprenditoriale. L’impegno futuro del Movimento delle Libertà – conclude il responsabile MdL – sarà triplicato per lo spirito comune che ci unisce, quello del volontariato sociocratico, espresso da tutti i simpatizzanti del MdL".

NESSUN COMMENTO

Comments