Italiani all’estero, Congressi Maie Australia: le tappe di Adelaide e Melbourne

Dopo la convention del MAIE al Centro Congressi Serafino in Adelaide, che ha visto la partecipazione a sorpresa della Conduttrice Rai, Francesca Alderisi, l’on. Ricardo Merlo si è recato a Melbourne per incontrare la collettività italiana locale. In questo viaggio, Merlo era accompagnato da Nick Scali e Nicola Carè (SYDNEY) Francesco Pascalis (MAIE Oceania) e da Luis Molossi (MAIE Paranà – Brasile) tutti relatori nei due congressi.   Davanti a più di 200 persone,di grande effetto sono state le parole del coordinatore dell’Oceania Francesco Pascalis che ha detto: " Io sono qui per sostenere un progetto in cui credo. Ma anche per testimoniare che anche il Presidente Casini ha aderito al MAIE" sottolinenando così, con enfasi, la stretta collaborazione tra MAIE e UDC.  Luis Molossi – che ha portato ai presenti il saluto della Coordinatrice Nazionale Brasile, Bruna Spinelli – e ha parlato del lavoro che sta portando avanti con l’associazionismo italiano in tutto il suo paese, ha detto:  "Bisogna sostenere le associazioni che sono un patrimonio della colettività"  Dopo aver salutato con un messaggio particolare la sen. Giai  non presente alla convention – Nick Scali ha dichiarato che: "E’ arrivato il momento di consolidare un movimento che rappresenta davvero gli italiani all’ estero: in parlamento, l’on. Merlo e la sen. Giai sono coloro che ci sono più vicini e che possono far diventare gli italiani all’estero protagonisti della vita politica, culturale ed economica del nostro paese. Col MAIE potremo far sentire forte la nostra voce e far capire che gli italiani nel mondo sono una risorsa da valorizzare, un tesoro inestimabile che può contribuire in maniera determinante anche al rilancio economico dell’Italia nel mondo".

Nicola Carè, nel suo intervento, ha voluto spiegare cosa significhi per lui il MAIE e perchè ha deciso di far parte di questo movimento:"Per me il Movimento Associativo degli Italiani all’Estero – ha detto – non rappresenta solo un movimento politico, ma un’occasione che dobbiamo assolutamente cogliere. Fino a poco tempo fa, c’erano solo i partiti. Il MAIE è un progetto politico credibile, un’idea nuova e rivoluzionaria."  Tra gli altri interevnti ad Adelaide anche quelli di Domenico Totino che ha annunciato i nuovi sviluppi del Comitato organizzatore del MAIE di Adelaide e a Merlbourne di Pino Aquaro, Presidente del Reggio Calabria Club e della Camera di Commercio Italiana che ha sottolineato come attraverso la partecipazione e la militanza nel Movimento Associativo "possiamo fare tanto per la promozione della nostra cultura e la nostra lingua, argomento fondamentale per noi italoaustraliani che abbiamo bisogno di trasmettere le nostre tradizioni alle nuove generazioni d’origine italiana in tutta Australia".  Merlo, che era per la quarta volta in Australia, ha rilasciato una breve dichiarazione:" Credo che la cosa più entusiasmante di fare politica sia questo contatto con la gente.Con i nostri coordinatori cercheremo di non far mancare mai la presenza del MAIE ovunque ci siano gli italiani nel mondo e continueremo a lottare per far rispettare i nostri diritti di cittadini. Primo fra tutti la assistenza e il diritto alla cultura e la lingua italiana".

NESSUN COMMENTO

Comments