Italiani all’estero, Concluso Festival del cinema italiano dell’Ambasciata italiana a Jerevan

La programmazione culturale dell’Ambasciata italiana a Jerevan per il 2011 si è conclusa con il cinema. Dal 19 al 25 dicembre si è svolta la seconda edizione della "Settimana del Film Italiano", sulla scia dell’ampio successo di pubblico e di critica registrato l’anno scorso.
 
 La rassegna selezionata quest’anno ha voluto premiare, in particolare, alcuni film del cinema contemporaneo italiano che, per contenuti e profili, risultano maggiormente apprezzati dal pubblico armeno. Le pellicole scelte evidenziano aspetti della società italiana presentando quest’ultima nei suoi esiti più attuali e significativi. "Mai più come prima", "Se fossi in te", "Il vento fa il suo giro", "Generazione mille euro" e "Cento chiodi" sono le maggiori opere selezionate e destinate non solo ad una platea di studenti della lingua italiana, ma anche ad un pubblico armeno diversificato e interessato a conoscere, attraverso l’immagine in celluloide, le realtà evolutive del nostro Paese.
 
 L’evento inaugurale, al quale hanno presenziato il Ministro della Cultura, Hasmik Poghosyan, come anche altri esponenti del mondo politico e culturale locale, ha marcato un momento di particolare rilievo per la presenza in Armenia della cultura italiana. Esso ha, infatti, associato al programma strettamente cinematografico una straordinaria offerta musicale di colonne sonore e una panoramica fotografica sull’Italia di stimolo per gli interessi culturali e per la curiosità turistica del pubblico armeno. (

NESSUN COMMENTO

Comments