Italiani all’estero, Cianfaglione (Cgie): Più giovani nei Comites

Portrait of three young teenagers laughing and giving the thumbs-up sign.

"La riforma dei Comites dovrà innovare davvero, partendo dall’inserimento di almeno quattro giovani per ogni comitato. I giovani, infatti, non sono ancora conosciuti e sarebbe difficile farli eleggere direttamente dalle comunità. Poi un altro punto: l’informazione italiana nel mondo. La mancanza dei media crea gravi disagi e non garantisce quella comunicazione bidirezionale che gli italiani all’estero chiedono a gran voce". Questo l’intervento di Quintino Cianfaglione, presidente del Comites di New York, all’Assemblea plenaria del Cgie.

NESSUN COMMENTO

Comments