Italiani all’estero, Caselli (Pdl) contro la casta dei diplomatici: Riduciamo del 20% indennità di servizio

Juan Esteban Caselli, senatore del PdL eletto in Sud America e residente in Argentina, con un disegno di legge propone la riduzione di spesa del personale diplomatico. Il ddl è stato assegnato alla Commissione Affari Esteri del Senato e inizierà l’iter dalla sede referente, per poi essere sottoposto ai pareri delle Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio. 
 
"Contestualmente all’esame di rilevanti misure di contenimento della spesa pubblica e di incrementi sostanziali della pressione tributaria, – scrive Caselli nella brevissima presentazione del testo – per cercare di fronteggiare la crisi economica che ha colpito in modo pesante il nostro Paese, con il presente disegno di legge si propone la riduzione della spesa del personale diplomatico che, specie nello svolgimento delle funzioni connesse al servizio all’estero, gode di particolari privilegi".
 
Uno solo l’articolo che compone il testo.
 
"Art. 1.
 
1. Al fine del contenimento della spesa pubblica, l’indennità di servizio all’estero di cui all’articolo 171 del decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 1967, n. 18, e successive modificazioni, è ridotta del 20 per cento per ciascun grado della carriera diplomatica. Contestualmente, l’assegno per oneri di rappresentanza di cui all’articolo 171-bis del medesimo decreto n. 18 del 1967 è ridotto del 10 per cento".

NESSUN COMMENTO

Comments