Italiani all’estero, Cacace (MAIE): “Fucsia Nissoli voltagabbana, suo unico obiettivo la poltrona”

Giuseppe Cacace, coordinatore nazionale del MAIE Costa Rica: “La signora Nissoli appartiene ormai a un partito di futuro incerto ed è preoccupata perché teme di perdere la sua poltrona al prossimo giro”

Giuseppe Cacace, coordinatore MAIE Costa Rica, interviene al primo Congresso MAIE Nord e Centro America - ottobre 2016, Santo Domingo

“Ho letto una dichiarazione dell’On. Fucsia Nissoli sul Def: ‘non si parla di italiani all’estero’, ci tiene a precisare la deputata di Forza Italia eletta nel Nord e Centro America. Ma forse non sa che nel Def non si entra nei dettagli di spesa, come invece si farà con la Legge di Stabilità. Che c’entra il Def? Cosa c’era scritto, a proposito di italiani nel mondo, nel Def prodotto dal governo Renzi, proprio quell’esecutivo che tanto male ha fatto agli italiani all’estero e che la signora Nissoli ha appoggiato per anni, prima di fare il salto della quaglia e passare a Forza Italia? E cosa c’era scritto nel Def targato governo Berlusconi per quanto riguarda gli italiani nel mondo? Lei lo sa? Ce lo dica”. Lo dichiara in una nota Giuseppe Cacace, coordinatore nazionale del MAIE Costa Rica.

“La verità? L’On. Nissoli – prosegue Cacace – appartiene ormai a un partito di futuro incerto e lei è preoccupata perché teme di perdere la sua poltrona al prossimo giro. Da esperta voltagabbana qual è, pensa già al prossimo passaggio parlamentare, in modo da salvarsi lo stipendio di lusso e i privilegi vari. Ma tutto il mondo sa chi è, cosa ha fatto e soprattutto cosa non ha fatto: non ha mai difeso gli italiani nel mondo né sul territorio né in Parlamento. Non conosciamo le sue battaglie, al di là di comunicati stampa vuoti e aperitivi fatti con qualche connazionale che probabilmente non sa chi è davvero Fucsia Nissoli, quella che ha cambiato non ricordo più quanti gruppi parlamentari ormai da quando è all’interno del Palazzo e votato tutte le leggi di stabilitá che hanno penalizzato gli italiani all estero. Ma per noi una cosa è chiara – conclude l’esponente del MAIE Costa Rica -: ha seguito sempre e solo un preciso obiettivo, la poltrona”.