Italiani all’estero, Bruxelles, 24 marzo 2012: primavera di libertà

Siamo ormai alle ultime battute nella preparazione dell’incontro europeo che si svolgerà a Bruxelles sabato 24 marzo 2012 frutto dell’iniziativa e dell’entusiasmo di cinque esponenti del PdL e del Ppe in Europa: Angela Piscitelli (Francia), Roberto Basili (Germania), Simone Ceramicola (Bruxelles – Belgio), Vittorio Porta Frigeri (Lussemburgo) ed Eugenio Cannarsa (Svizzera).

I cinque hanno lanciato all’inizio di febbraio l’"Appello alle Italiane e agli Italiani che vivono e lavorano in Europa", in cui, partendo dall’attuale situazione di crisi europea e italiana, proponevano proprio l’organizzazione di un incontro europeo che consentisse di confrontarsi sulle sfide del momento e di formulare qualche utile proposta.
 
Adesioni entusiastiche sono arrivate da tutta Europa e anche dall’Italia. Si prevede una partecipazione folta e qualificata sia di rappresentanti che di iscritti e simpatizzanti, dei movimenti e dei partiti della libertà presenti in Italia e in Europa. Tra gli altri hanno aderito e confermato la loro presenza il senatore Raffaele Fantetti, eletto per il PdL nella circoscrizione Europa, l’onorevole Massimo Romagnoli, già eletto per Forza Italia nella circoscrizione Europa e presidente del Movimento delle Libertà, Alberto Bertali, coordinatore del PdL in Gran Bretagna e membro del Cgie, Giancarlo Gallani, referente eletto del PdL in Francia, Eugenio Archontopoulos, presidente della Scuola Italiana nei Paesi Bassi e il prof. Adolfo Morganti, presidente dell’Associazione Identità Europea. Adesioni sono giunte anche da iscritti e simpatizzanti di movimenti e partiti del mondo cattolico liberale.
 
Piscitelli, Basili, Ceramicola, Porta Frigeri e Cannarsa, provenienti da diverse esperienze professionali, culturali e politiche, hanno animato per anni le attività di Forza Italia nei loro rispettivi paesi. Dopo la nascita del PdL, Basili, Ceramicola e Porta Frigeri sono stati designati coordinatori del PdL nei loro rispettivi paesi. Ceramicola, in particolare, presiede il Club della Libertà di Bruxelles mentre Angela Piscitelli, animatrice del vivace sito "Zona di frontiera", ha contribuito attivamente al primo tentativo di far nascere il PdL in Francia. Ceramicola e Porta Frigeri sono, inoltre, membri simpatizzanti del Partito Popolare Europeo. Nell’appello si fa un riferimento esplicito ai "valori della libertà personale, della libera iniziativa e della solidarietà" che ispirano tutta l’iniziativa e, in particolare, i cinque promotori dell’appello.
 
"L’incontro deve consentire di affrontare, con spirito di verità, le principali sfide del momento, di avanzare le proposte più adeguate per uscire dalla crisi attuale e di parlare al cuore dei nostri concittadini preoccupati in Italia e in Europa" così scrivevano i cinque promotori nell’appello e, più volte, hanno ribadito: "La nostra iniziativa mira ad individuare, in questi momenti molto confusi della vita politica nazionale, orientamenti e contenuti da poter dibattere nei congressi del PdL Europa per paese ed europeo che tutti auspichiamo. La nostra iniziativa non è in competizione con i congressi in Europa del PdL, ma una valida iniziativa di supporto propedeutica ai congressi stessi".
 
Per ben preparare il dibattito del 24 marzo gli organizzatori hanno inviato a tutti i partecipanti una serie di domande su tre grandi temi: l’Europa, l’Italia e gli Italiani in Europa. Risposte, commenti e proposte stanno affluendo da tutta Europa e anche dall’Italia.
 
Le adesioni all’appello e all’incontro possono ancora essere inviate non più tardi di mercoledì 21 marzo al Club della libertà di Bruxelles, incaricato dell’organizzazione, all’indirizzo cdl.bruxelles@telenet.be

NESSUN COMMENTO

Comments