Italiani all’estero, Berardi (PdL): Intervento Obama a Niaf mi ha riempito di orgoglio

"Ho avuto il privilegio di assistere quest’anno alla serata di gala della Niaf, National Italian American Foundation: mi ha riempito d’orgoglio l’intervento del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, che ha espresso parole di grande apprezzamento nei confronti dell’Italia, così come mi hanno entusiasmato gli oltre duemilacinquecento ospiti italoamericani presenti nella sala delle feste dell’Hotel Hilton di Washington. Una serata indimenticabile per tutti i presenti e di grande soddisfazione per chi ne sentirà parlare sui media e ha a cuore l’immagine del nostro Paese nel mondo". Cosi Amato Berardi, deputato PdL eletto nel Nord e Centro America, commenta l’evento Niaf tenutosi lo scorso sabato.

Berardi era fra gli organizzatori, seduto al fianco del podio presidenziale, insieme all’ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Giulio Terzi. Il deputato eletto dagli italiani all’estero è stato fra coloro che hanno reso grande l’appuntamento Niaf del 2011: "La Niaf, la più grande associazione italoamericana degli Stati Uniti, ha un’enorme importanza dal punto di vista sociale sociale e una grande influenza politica in America. Negli anni gli italiani degli States hanno contribuito a rendere grande questo meraviglioso Paese in cui chi ha lavorato duro ha potuto realizzare i suoi sogni; lo stesso presidente Obama ha voluto sottolineare come, senza l’apporto degli italiani, gli Stati Uniti oggi non sarebbero quello che sono, ovvero la più grande potenza mondiale".

"Le parole del presidente Obama nei confronti dell’Italia – conclude il deputato eletto all’estero – mi auguro possano far capire all’opposizione italiana, Pd e compagni, quanto il nostro Paese sia apprezzato all’estero".

NESSUN COMMENTO

Comments