Italiani all’estero, Angelo Viro a Buenos Aires per incontrare il presidente del MAIE

Viro ha parlato con l’On. Ricardo Merlo di scambi culturali tra i paesi dell’America Centrale e delle prossime iniziative da mettere in campo, ad iniziare da Panama e Costa Rica

Incontro targato MAIE a Buenos Aires, Argentina

Angelo Viro, responsabile del MAIE per il rapporto con i governi del Centro America, imprenditore italiano residente da quarant’anni nella Repubblica Dominicana, la scorsa settimana si è recato a Buenos Aires, Argentina, per incontrare l’On. Ricardo Merlo, presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero, e Daniel Ramundo, deputato MAIE nel Parlasur. Con loro, e con alcuni dei più stretti collaboratori del MAIE, Viro ha parlato di scambi culturali tra i paesi dell’America Centrale e delle prossime iniziative da mettere in campo, ad iniziare da Panama e Costa Rica.

“Sono sempre più convinto della scelta che ho fatto, quella di entrare a far parte della grande famiglia del MAIE, un movimento che al posto delle chiacchiere preferisce il lavoro e i fatti concreti”, ha sottolineato Viro.

Con Angelo Viro, e in videoconferenza con Ricky Filosa, coordinatore del MAIE in Nord e Centro America, si sono valutate anche diverse strategie di campagna elettorale, per quanto riguarda la ripartizione estera Nord e Centro America.

“Fin d’ora – ha detto Merlo – valutiamo ipotesi e lavoriamo al futuro. E mentre lo facciamo non smettiamo di essere presenti sul territorio: presto verranno annunciate nuove iniziative in Messico e negli Stati Uniti. Crediamo fortemente che sia importantissimo il contatto diretto con i nostri elettori – ha concluso Merlo -, questo dovrebbero fare tutti gli eletti all’estero, stare tra la gente. E invece – ha concluso il presidente MAIE – troppo spesso si chiudono all’interno delle loro stanze romane e si dimenticano degli italiani nel mondo”.