Italiani all’estero, Ambasciata d’Italia a Pechino: visti più facili per cinesi che comprano casa in Italia

Saranno contenti i cinesi: da oggi per loro sarà più facile avere un visto per l’Italia. Ma ad una condizione: devono comprare una casa nel BelPaese. Proprio così. Ad annunciarlo è l’ambasciata d’Italia a Pechino, che promette meno burocrazia per i cittadini cinesi che vogliono comprare casa in Italia.

La nostra sede diplomatica in Cina, infatti, lavora per semplificare le procedure di rilascio dei visti per i cittadini interessati ad acquistare un immobile in Italia e stabilirvi la residenza per sè e per la propria famiglia. Ma attenzione: non dovrà essere un immobile qualsiasi: solo nel caso il suo valore superi il milione di euro, scatterà l’agevolazione.

Attilio Massimo Iannucci, ambasciatore italiano a Pechino, spiega che uno degli obiettivi strategici dell’ambasciata d’Italia in Cina è quello di “incrementare lo scambio di investimenti tra Italia e Cina” e quindi “promuovere, in particolare, investimenti cinesi nel settore immobiliare in Italia”.

Il nostro Paese, rendendo più facile l’acquisizione dei visti per cittadini cinesi che abbiano intenzione di comprare casa nello Stivale, “conferma di voler creare le migliori condizioni per accogliere un numero sempre maggiore di capitali cinesi in Italia", convinti che questo “potra’ rafforzare ulteriormente la partnership strategica" tra i due Paesi.

NESSUN COMMENTO

Comments