Italiani all’estero, Aloisi (Fli): Il Pd e la questione morale

Maurizio Aloisi, Coordinatore Fli in Australia, interviene sulla vicenda che riguarda il Pd e la questione morale: "Pier Luigi Signore del Pd sta attraversando un periodo molto difficile. Qualcuno dei suoi discepoli è sospettato di grosse birichinate e sta facendo traballare tutta la credibilità delle regole scritte nel vademecum" dei rappresentanti e dei militanti Pd, vademecum "considerato fino a ieri la Bibbia della Sinistra. Regole ferree che non si prestano a differenti interpretazioni e dove la fonte di ispirazione è quella della consapevolezza di essere politicamente differenti".

Per Aloisi i democratici si sono sempre sentiti "superiori": "per quanto riguarda la genetica viene generosamente fatta una concessione speciale al resto dell’umanità, ma politicamente non c’è trippa per gatti. Per noi poveri mortali lontani anni luce dalla verità la cosa non è molto chiara, ma non osiamo contraddire per paura di essere querelati. Ci è parso, però, di capire, che quando certi spiacevoli episodi accadono ad altri diventano un problema di moralità e giustizia, mentre quando succedono a loro si trasformano in macchine di fango sul PD. Gli ultimi sviluppi comunque devono aver scosso tutta la Sinistra in modo violento al punto che Bersani ha deciso di portare tutti in Colonia Estiva per una ‘class action’ che ha tanto sapore di sculacciate e, addirittura, il figliol prodigo Vendola ha minacciato di lasciare la politica e partire per un lungo viaggio alla ricerca della sua pace interiore sulle spiagge di Salvador de Bahia, località nota in tutto il mondo per la sua atmosfera mistica e purificatrice".

NESSUN COMMENTO

Comments