Italiani all’estero, Al Teatro Coliseo di Buenos Aires va in scena l’italianità

Nell’ambito delle celebrazioni natalizie organizzate dal consolato italiano a Buenos Aires, si è svolta al Teatro Coliseo una cerimonia durante la quale sono stati consegnati i documenti di cittadinanza a 25 nuovi connazionali. Solo quest’anno nella circoscrizione del consolato ci sono stati novemila nuovi cittadini italiani. Il senso dell’iniziativa, oltre a festeggiare il Natale e l’italianità, in un paese che ospita milioni di discendenti di emigrati dalla Penisola, è anche quello di rafforzare l’orgoglio di essere cittadini italiani, ovunque nel mondo e in particolar modo in Argentina.

Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea, è stato ospite d’onore della serata. Tajani ha ricordato gli sforzi e i sacrifici degli italiani emigrati in Argentina e il loro contributo per lo sviluppo della nazione.

Giuseppe Scognamiglio, console italiano a Buenos Aires, durante il suo intervento dal palco si è rivolto alla comunità italo-argentina presente all’evento: "Diventare italiani non e’ solo avere il passaporto. Comporta diritti, ma anche doveri", ha sottolineato. I nuovi cittadini italiani, ha aggiunto il diplomatico, possono creare un "ponte" per rafforzare i rapporti bilaterali tra i due Paesi sulla base dei profondi legami storici e culturali.

La serata di è conclusa con un concerto di fine anno in favore della comunita’ italo-argentina: con l’ausilio di immagini, sono stati ripercorsi i piu’ importanti successi della canzone italiana dagli anni Cinquanta a oggi.

NESSUN COMMENTO

Comments