Italiani all’estero, Agosto di lavoro per il Movimento delle Libertà

"Il Movimento delle Libertà non va in vacanza, perchè gli italiani nel mondo hanno sempre bisogno di qualcuno che li ascolti e pensi a risolvere i grandi-piccoli problemi della loro vita quotidiana. Anche nel mese di agosto". Così Massimo Romagnoli, PdL, presidente MdL, che continua: "In queste settimane ho visitato diverse comunità di italiani residenti in Europa. Il 18 e il 19 sono agosto sono stato a Baden-Baden, in Germania, con la responsabile locale del Movimento delle Libertà, Alessandra Klots, e un gruppo di amici e simpatizzanti MdL. E’ stata l’occasione per parlare insieme della crisi economica che non molla l’Italia e che costringe il governo, suo malgrado, a pensare a misure urgenti per non fare affondare il Paese. Ma anche per programmare la ripresa vera e propria dopo la pausa estiva romana, e quindi le iniziative MdL nelle principali città della Germania".

Romagnoli in terra tedesca non è stato solo a Baden-Baden: "Mi sono ritrovato a Stoccarda con il responsabile MdL locale, Rocco Remallino e con i suoi più vicini collaboratori, tutti italiani residenti in Germania che partecipano al nostro Movimento per pura passione e voglia di fare. Con Remallino e i suoi in particolare abbiamo affrontato l’argomento elezioni Comites: l’appuntamento elettorale arriverà presto, e noi del Movimento delle Libertà vogliamo essere pronti".

Il Movimento delle Libertà sta lavorando fin d’ora per inserire nelle liste che si presenteranno alle elezioni dei Comites esponenti del mondo giovanile, di quello imprenditoriale e di quello della terza età. L’esponente del PdL è stato anche a Monaco, dove ha incontrato Franco Passador, con il quale ha programmato una visita a Roma della delegazione MdL di Monaco: "Mi piace riunirmi con i miei a Roma, e non solo nelle loro città di residenza, perchè in questo modo posso approfittare e presentare loro personaggi della politica e delle istituzioni legati al mondo dell’emigrazione, con i quali cerchiamo sempre più di fare rete".

Al fianco di Romagnoli, in tutti gli incontri e in ciascuna riunione, c’era sempre Fausto Mandarano, vicepresidente del Movimento della Libertà, il quale – fra l’altro – il 16 e il 17 ha incontrato a Londra il responsabile MdL del Regno Unito, Adriano Visconti; insieme hanno valutato la situazione Paese e sono rimasti d’accordo che a cavallo dei mesi di ottobre e novembre si cercherà di organizzare un incontro con i principali esponenti della comunità italiana locale per ascoltarli e guardare insieme al futuro.

"Mentre degli eletti all’estero, a parte poche eccezioni, non sentiamo più parlare da quando il Parlamento è andato in vacanza, il Movimento delle Libertà continua a stare sul territorio, vicino agli italiani nel mondo, vicino alla propria base", conclude con orgoglio Romagnoli.

NESSUN COMMENTO

Comments