Italiani all’estero, Afghanistan: militare contuso in attacco

Roma, 26 ott. (TMNews) - Nell’ambito di un'operazione di normale controllo del territorio, alle 18.30 circa (le 16 in Italia), un blindato Lince della Task Force South, su base 152esimo Reggimento “Sassari”, è stato oggetto di un’esplosione di un ordigno improvvisato(Ied) verificatasi a circa dieci chilometri dalla Forward Operating Base (FOB) Tobruk, nel distretto di Bala Baluk, nella provincia di Farah. Sono stati coinvolti cinque militari che hanno riportato leggere ferite da traumi da contusione e shock e che non destano preoccupazione, ha riferito lo Stato Maggiore della Difesa.

Questa mattina, alle ore 09.30 locali (06.00 in Italia), è stato attaccato un convoglio logistico composto da mezzi militari e civili della Coalizione in movimento da Bala Murghab ad Herat, nel settore Nord dell’area di competenza del Regional Command West (RC-West), sotto Comando della Brigata "Sassari".
 
Il convoglio era scortato da personale e mezzi della Task Force Center (TFC), su base 66° Reggimento Aeromobile "Trieste", rinforzata da assetti del 5° Reggimento Genio, dell’Esercito Statunitense e delle forze di sicurezza Afghane (ANSF).
 
L’attacco, condotto con fuoco di mortai e con armi portatili, ha provocato la contusione di un militare italiano, causato la morte di un autista civile afghano ed il ferimento di altro autista locale.
 
Il militare italiano e l’autista civile ferito, riferisce una nota della Difesa, "sono stati prontamente soccorsi e successivamente evacuati in elicottero presso l’avamposto del 151° Reggimento "Sassari", dove a riceverli c’era il Comandante di RC-West, Generale di Brigata Luciano Portolano, presente il loco nell’ambito di una ricognizione avanzata nel settore Nord. L’attacco risulta attualmente concluso ed il convoglio ha ripreso il movimento verso Sud".

NESSUN COMMENTO

Comments