Italiani all’estero, visita ricca di impegni a New York per Vittorio Pessina (Fi)

Visita newyorchese ricca d’impegni e incontri per il Senatore Vittorio Pessina, membro del Consiglio Generale per gli Italiani all’Estero di nomina governativa per Forza Italia. Il senatore ha infatti fatto visita, in mattinata, al Console Generale d’Italia a New York Francesco Genuardi e al Console Generale aggiunto Roberto Frangione.

Nel pomeriggio, invece, ha preso parte alla presentazione di Laboratorio Italia, creatura che riunisce giovani imprenditori italiani residenti in America, fortemente voluta e ispirata dallo stesso Senatore Pessina. In uno spazio di coworking aperto e smart, pienamente in linea con lo spirito innovativo e intraprendente che caratterizza il neonato circolo socio-culturale, Vittorio Pessina ha scambiato le sue idee sulle nuove frontiere di imprese e startup italiane in America e nel mondo con alcuni giovani imprenditori che si sono contraddistinti per il successo delle loro idee.

Ricco il programma dell’incontro, nel corso del quale – dopo la presentazione della nuova creatura ad opera del presidente Matteo Mattia Gemignani e un intervento del Senatore Pessina sull’importanza degli italiani all’estero – i presenti si sono confrontati sulle prospettive istituzionali ed economiche alle porte del referendum sul Senato, sulle elezioni presidenziali statunitensi e sul mercato immobiliare americano, le cui pratiche e consuetudini sono viste come un modello da seguire per quello italiano.

«Davanti a me, in questa sala, ho il pubblico migliore in cui potessi sperare – ha dichiarato ai presenti il senatore Vittorio Pessina -. Giovani preparati, qualificati, intraprendenti e ricchi della miglior ricchezza che si possa immaginare: quella delle idee. Ho fatto impresa per una vita – ha concluso Pessina -, e posso affermare con certezza che non esiste al mondo patrimonio più solido e più fruttuoso di quello delle idee».

NESSUN COMMENTO

Comments