Italiani all’estero, settimana nel Regno Unito per Massimo Romagnoli (MdL)

Il Movimento delle Libertà continua a lavorare per gli italiani all’estero e per organizzarsi al meglio sul territorio. Il presidente Massimo Romagnoli in questi giorni sta girando l’Europa per visitare le varie comunità di connazionali. In questi giorni a Londra, Romagnoli ha stabilito accordi con gli esponenti locali del Movimento, guardando al futuro. Lunedì sera ha partecipato a una cena fra italiani residenti nel Regno Unito, organizzata da Visconti, esponente MdL in UK. Fra gli impegni di martedì, la partecipazione alla cena-ricevimento insieme all’ambasciatore italiano a Londra, Alain Giorgio Maria Economides, alla quale parteciperanno anche  il ministro degli Esteri, Giulio Terzi Sant’Agata, e Filippo Mirone, del ministero della Difesa.

Mercoledì Romagnoli, nella sua veste di presidente Confiine – Confederazione degli imprenditori italiani in Europa, parteciperà a "Farnborough Air Show 2012", dove saranno esposti alcuni dei marchi italiani più prestigiosi del settore aeronautico italiano.

Giovedì il presidente Romagnoli si recherà a Manchester, dove incontrerà la comunità italiana accompagnato dagli esponenti MdL locali, Nicola Ricioppo, Marilena Manfredi, Giovanni Musso. Poi Liverpool, all’incontro organizzato da Amedeo Boscarino.

Venerdì sarà la volta di New Castle, una riunione fra connazionali organizzata dall’esponente MdL Vittorio Marino.

Intanto la struttura organizzativa del Movimento delle Libertà continua a crescere. Pietro Cappelli, esponente del Movimento della Libertà in Svizzera, entra a far parte del direttivo MdL. In questi giorni ha incontrato a Roma Fausto Mandarano, Vicepresidente del movimento, e con lui ha affrontato diversi temi, fra cui la strategia da mettere in campo per le prossime elezioni politiche. Cappelli si è impegnato ad aprire nei prossimi mesi 8 sedi MdL in terra elvetica. Da mercoledì 11 luglio Cappelli sarà in Turchia, per organizzare il MdL anche lì, e poi il 25 luglio volerà a Colonia, dove insieme al presidente Romagnoli incontrerà una parte della comunità italiana residente nella città tedesca.

“Non mi stanco di spostarmi sul territorio per essere vicino ai nostri connazionali – dichiara Romagnoli -, perché sento che le nostre comunità hanno bisogno di qualcuno che possa pensare ad ascoltarli, a progettare con loro, a farli sentire cittadini italiani presenti e decisivi per il nostro Paese a tutti gli effetti. L’energia positiva che mi trasmettono gli italiani in ogni incontro, mi dà la carica per continuare ad andare avanti nella missione del Movimento della Libertà: essere ovunque batta un cuore italiano”.

NESSUN COMMENTO

Comments