Italiani all’estero, Romagnoli (PdL): noi con Berlusconi perché ci crediamo

"Mentre qualche parlamentare del Popolo della Libertà ha già abbandonato il partito o si prepara a farlo, noi vogliamo sottolineare la nostra vicinanza e ribadire la nostra lealtà al presidente Silvio Berlusconi. Noi non siamo topi che scappano quando la nave sta per affondare. E il fatto che la nave stia affondando, è comunque ancora tutto da dimostrare. Con il ritorno in campo del Cavaliere il partito riprenderà a navigare veloce e tornera’ il consenso dei tempi migliori; alle urne gli italiani dimostreranno ai più scettici di avere ancora fiducia in lui, nelle sue idee liberiste, le uniche che potranno portare sviluppo e progresso nel nostro Paese”. Così Massimo Romagnoli, PdL, presidente del Movimento delle Libertà, che prosegue: “Come Movimento delle Libertà siamo in contatto con migliaia di connazionali residenti in Europa e nel mondo: sono tantissimi quelli che si augurano che Berlusconi vada fino in fondo e che ci spingono a sostenere la candidatura del presidente. Non abbiamo paura perché siamo sicuri di stare dalla parte del giusto: non lasceremo l’Italia in balia dei diktat tedeschi o del partito delle tasse. Il presidente ha gia’ spiegato in televisione quello che e’ necessario fare per tornare a crescere: abolire le imposte inique che pesano sulle famiglie e hanno ridotto i consumi e dare respiro e sostegno alle imprese. Massimo rispetto e massimo sostegno dunque a Silvio Berlusconi, è lui il nostro punto di riferimento, e’ lui il nostro presidente: e noi non lo abbandoneremo!".

NESSUN COMMENTO

Comments