Italiani all’estero, rinvio elezioni Comites: alcune reazioni dei coordinatori Maie di tutto il mondo

Giovedì in aula si e’ votato per il rinvio al 2014 delle elezioni dei Comites, i fondamentali organi di rappresentanza degli italiani all’estero. Come già accaduto in Senato, con il voto contrario della sen. Giai, che ha trascinato con se’ tutto il suo Gruppo, il MAIE alla Camera, rappresentato dal suo presidente e fondatore on. Ricardo Merlo, ha espresso il proprio voto contro il provvedimento in questione (mentre il Gruppo UDC ha votato a favore). Immediatamente, da tutto il mondo, sono giunte manifestazioni di approvazione e di sostegno al Presidente che, nel rispetto dell’alleanza con l’UDC, ha mantenuto un comportamento coerente ed autonomo in difesa del diritto di voto degli italiani residenti all’estero.

Dal Sudafrica, ad esempio, il coordinatore del MAIE, Ricardo Pinna ha dichiarato: “Senza voler ulteriormente commentare questo rinvio delle elezioni Comites, che ci impedisce di esercitare un nostro diritto, esprimiamo la nostra soddisfazione per il voto contrario espresso in Aula dall’on. Ricardo Merlo”.

Dalla Repubblica Dominicana, Ricky Filosa, coordinatore MAIE Centro America, dichiara: “ Ecco perchè c’è bisogno di un movimento che difenda gli interessi degli italiani nel mondo, senza guardare in faccia nessuno”.

Nicola Care’, coordinatore MAIE di Sydney, Australia, ha sottolineato: “Alleanza non vuol dire sudditanza alle logiche di partito. Bravo il nostro presidente che mantiene fede alle promesse fatte”.

Luis Molossi da Curitiba, alla notizia del voto contrario del MAIE, ha dichiarato: ”Si conferma oggi la nostra piena autonomia. Il MAIE e’ stato fondato su queste basi e cio’ spiega la ragione del nostro successo in tutta la circoscrizione estero. L’idea di Merlo di fondare nel 2008 un movimento totalmente indipendente dagli altri partiti, sembro’ una follia: oggi sappiamo che quella fu la scelta migliore”.

Augusto Sorriso, coordinatore MAIE USA, ha voluto esprimere la propria soddisfazione al presidente Merlo dichiarando: ”Il MAIE e’ un movimento che potra’ crescere ancora molto su queste premesse. Dopo il brutto spettacolo offerto dai senatori del PDL che, giorni fa, hanno addirittura votato contro se stessi per ordine del partito che li ha fatti eleggere, posso affermare senza ombra di dubbio che solo nel MAIE c’e’ coerenza e piena autonomia: coerenza ed autonomia necessarie per continuare a difendere con dignità i diritti degli italiani nel mondo”.

NESSUN COMMENTO

Comments