Italiani all’estero, Pd nel Mondo: ‘iscrivetevi a registro elettori per votare ai Comites’

“Care e cari tutti, l’attuale Governo, sotto l’autorevole spinta del nostro Ministro degli esteri Federica Mogherini e del sottosegretario agli italiani nel mondo Mario Giro, ha voluto tener fede agli impegni politici e istituzionali e ha previsto le elezioni per il rinnovo dei COMITES (Comitati degli Italiani all’Estero). Questa volontà politica e l’impegno assunto dal PD durante la campagna elettorale e in tutti i passaggi parlamentari, prevede delle novità tecniche rispetto al passato. Il voto avverrà come in passato e come per le elezioni politiche per posta, ma il plico con le schede arriverà a casa esclusivamente a chi sarà registrato nell’elenco degli elettori presso il proprio Consolato di riferimento”. E’ quanto si legge in un messaggio del Pd nel Mondo, inviato a iscritti e simpatizzanti.

“Chi desidera votare, dunque, deve essere iscritto all’AIRE e deve registrarsi ANCHE all’elenco degli elettori compilando un apposito modulo, con il quale esprime la volontà di partecipare alle elezioni. Sul sito di ogni consolato sarà possibile trovare i recapiti per l’invio del modulo di iscrizione al proprio consolato, che potrà essere inviato per posta ordinaria, per posta elettronica, via fax o recandosi di persona nella sede del consolato di riferimento. Il modulo, che deve essere compilato, firmato e contenere la copia di un documento di identità, deve arrivare al Consolato di riferimento entro 50 giorni antecedenti la data delle elezioni”.

“Ad oggi non conosciamo ancora la data precisa del voto, ma se il decreto-legge del 1 agosto 2014 n. 109 non verrà modificato, le elezioni si terranno intorno al 12 dicembre 2014, quindi la data ultima per la registrazione nell’elenco degli elettori e al voto sarà il 23 ottobre 2014. Per questi motivi rivolgiamo a tutti un caldo invito a iscrivervi, da subito ed entro il 23 ottobre 2014, all’elenco degli elettori e a esercitare il diritto di voto, cogliendo l’occasione di consolidare la rete di rapporti dell’Italia con le comunità di origine italiana nel mondo”.

“Il nostro augurio – si legge ancora- è dunque quello che il voto per la rappresentanza di base dei Comites sia partecipato e possa rappresentare un’occasione di reale rilancio e rinnovamento dei rapporti tra l’Italia e le sue numerose e attive comunità all’estero. Anche per questo, dunque, è importante che tutti possano far circolare questa notizia e questo schema agli amici, parenti e conoscenti italiani all’estero, invitandoli a iscriversi all’elenco degli elettori entro il 23 ottobre 2014”.

COSA SONO I COMITES I COMITES sono organi elettivi che rappresentano le esigenze dei cittadini italiani residenti all’estero nei rapporti con gli Uffici consolari, con i quali collaborano per individuare le necessità di natura sociale, culturale e civile della collettività italiana.

I COMITES, in collaborazione, oltre che con le Autorità consolari, anche con le Regioni e le autonomie locali nonché con Enti e Associazioni operanti nella circoscrizione consolare, promuovono, nell’interesse della collettività italiana residente nella circoscrizione, tutte quelle iniziative ritenute opportune in materia di vita sociale e culturale, assistenza sociale e scolastica, formazione professionale, settore ricreativo e tempo libero.

I COMITES, previa intesa con le Autorità consolari, possono rappresentare le istanze della collettività italiana residente nella circoscrizione alle Autorità e alle Istituzioni locali.

I COMITES sono composti da 12 membri, per le collettività fino a 100.000 cittadini italiani residenti nella circoscrizione, o da 18 membri, per le collettività composte da più di 100.000 cittadini italiani residenti.

I MEMBRI DEI COMITES restano in carica cinque anni e non percepiscono remunerazione per la loro attività.
 
COME SI VOTA I cittadini italiani maggiorenni residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali e residenti da almeno 6 mesi nella circoscrizione consolare, votano per corrispondenza, purché abbiano fatto pervenire – entro la scadenza prevista per legge –  all’Ufficio consolare di riferimento apposita domanda.

L’Ufficio consolare competente entro il ventesimo giorno antecedente la data del voto invierà a ciascun elettore, che abbia presentato la domanda di ammissione al voto, un plico contenente il materiale elettorale ed un foglio informativo illustrante le modalità di voto.

Il cittadino esprime il proprio voto, seguendo le istruzioni fornite, quindi restituisce per posta al proprio Ufficio consolare la scheda utilizzando la busta già affrancata contenuta nel plico elettorale. La busta deve essere inviata al più presto possibile in modo da giungere a destinazione non oltre le ore 24 del giorno stabilito per le votazioni.
 
PER CHI SI VOTA I membri dei COMITES sono eletti sulla base di liste di candidati sottoscritte dai cittadini italiani residenti in ogni circoscrizione consolare. I connazionali possono organizzarsi per formare liste di candidati composte da persone che godono della loro fiducia, tra le quali verranno poi eletti i membri dei Comitati.