Italiani all’estero, Monti a Mosca: puntare sull’economia reale per uscire da crisi

Mario Monti è in Russia dallo scorso sabato. Durante il fine settimana, fra le altre cose, il presidente del Consiglio italiano ha incontrato il gotha degli imprenditori italiani che operano nel Paese. Sempre nel fine settimana, il Premier italiano è stato ricevuto anche dal Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kirill, al monastero Danilovski. Nel loro colloquio, si legge sul sito del Patriarcato, il patriarca e il premier italiano hanno avuto "un fruttuoso scambio di opinioni" anche sulle cause della crisi economica in Europa, che Kirill ha detto di seguire con "estrema attenzione", e sulle strade per uscire dal momento difficile in cui si trova l’Unione europea.

Questa mattina è iniziata la visita ufficiale a Mosca: io primo appuntamento di Monti è con il Primo Ministro Dimitri Medvedev, mentre nel pomeriggio, a Sochi, Monti incontrerà il Presidente Vladimir Putin.
 
Alle telecamere di Sky Tg 24, al termine dell’incontro con Medvedev, Monti ha osservato: “L’economia mondiale, ma anche l’economia europea, è in una situazione complessa, dentro l’eurozona i problemi non mancano. Tutto questo impegna l’Italia in un’azione di consolidamento di bilancio e di riforme strutturali e noi pensiamo che sia particolarmente importante in questa fase sviluppare anche le relazioni economiche con partenariati strategici e in questo senso il rapporto con la Russia è per noi di primaria importanza".

Diversi gli importanti accordi firmati tra aziende italiane e russe, durante questa prima giornata. Accordi che riguarda i settori più diversi: energia, poste, banche, turismo, impianti sportivi.

NESSUN COMMENTO

Comments