Italiani all’estero, Merlo (MAIE): questo è il peggior governo per gli italiani nel mondo

Il MAIE, il Movimento Associativo Italiani all’Estero fondato e presieduto da Ricardo Merlo, e Forza Italia, partito guidato da Silvio Berlusconi, sono sempre più vicini. Nei giorni scorsi l’incontro fra Merlo e Vittorio Pessina, coordinatore di Forza Italia oltre confine: un incontro “esplorativo”, per vedere se ci sono i presupposti per una alleanza politica, elettorale, ma prima di tutto programmatica.

Intervistato dal direttore di ItaliaChiamaItalia, Ricky Filosa, per il Listin Diario, quotidiano della Repubblica Dominicana, Merlo spiega: “Abbiamo un dialogo aperto con Forza Italia, come con altre forze politiche. Questo – precisa – non significa necessariamente fare una alleanza. Siamo stati all’opposizione quando c’era Berlusconi al governo, perché secondo noi portava avanti una politica sbagliata nei confronti degli italiani all’estero. Tuttavia – sottolinea il deputato italo argentino – l’attuale governo di sinistra è la cosa peggiore che poteva capitare agli italiani nel mondo”.

La sinistra – prosegue Merlo – sta chiudendo ambasciate, consolati, istituti di cultura in tutto il mondo, e oltre a questo sta colpendo gli italiani residenti oltre confine con nuove tasse. No – commenta il presidente del MAIE -, non possiamo continuare così, è qualcosa contro cui dobbiamo fare una battaglia forte. Anche per questo – conclude – stiamo pensando di fare un accordo programmatico con Berlusconi, per poter lottare con maggiore forza contro questo governo e a favore degli italiani residenti nel mondo intero”.