Italiani all’estero, Merlo (MAIE) a La Plata: cultura italiana, cittadinanza, Imu

Ricardo Merlo continua il suo viaggio intorno al mondo per mantenere il più possibile il contatto con il territorio e con le comunità italiane all’estero. Dopo avere partecipato pochi giorni fa al V Congresso MAIE Europa, il presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero, in questo periodo in Argentina, mercoledì 22 giugno si è recato a La Plata, città capitale della provincia di Buenos Aires, invitato dal Comites locale. Ricevuto dal presidente del Comites, Nicolas Rucci (MAIE), Merlo ha incontrato la collettività e le autorità locali.

La riunione si è tenuta presso presso il Circolo Trentino, che ospita la sede del Comites.

La sala era gremita per la grande partecipazione di numerosi esponenti dell’associazionismo locale e membri della collettività italiana; erano tra l’altro presenti il Console Generale, Iacopo Foti, Guillermo Rucci, membro del CGIE, i membri Comites, il Direttore di colletività del Municipio di La Plata, Damian Isaac Morel, e Nuria Carbonell Guimera, Coordinatrice Generale di Colletività, tradizionalismo e migrazione e i Coordinatori MAIE Ernesto Rissola (Mercedes) e Miriam Luterotti (Junin).

Questa visita ha rivestito una particolare importanza per i nostri connazionali. Il presidente del MAIE ha parlato dell’attività politica in parlamento e ha spiegato la posizione critica del Movimento nei confronti delle politiche di Renzi per gli italiani all’estero. Merlo ha denunciato temi quali la tassa di cittadinanza, i tagli ai fondi per la cultura e per la promozione della lingua italiana, l’ingiusta tassa Imu per gli italiani nel mondo.

Il deputato eletto all’estero ha parlato anche  di rete consolare, spesso insufficiente a rispondere alle esigenze dei cittadini, a causa di assurde chiusure di sedi consolari e ambasciate. Centrale è stata poi l’analisi della riforma costituzionale, di cui il Presidente del MAIE ha spiegato l’importanza e il contenuto.

Merlo ha sottolineato il valore che avrà la partecipazione dei residenti all’estero al voto del referendum. "Dati i sondaggi – ha dichiarato Merlo – il voto estero potrebbe essere determinante, in un senso o nell’altro".

A margine dell’incontro con la collettività italiana il Presidente Merlo ha incontrato i giornalisti e la stampa. Nella prima parte della giornata ha partecipato a una conferenza stampa per il giornale EL DIA (il più importante della capitale), Diario Perfil e altri media della città di La Plata. Mentre al termine dell’incontro con la collettività ha partecipato al programa tv "Justicia en Primera Persona”, durante la quale ha ripreso i temi della situazione politica italiana e della riforma costituzionale.

NESSUN COMMENTO

Comments