Italiani all’estero, La Marca (Pd) incontra comunità italiane di Vancouver e Calgary

On. Francesca La Marca Pd

Dopo Toronto, la prima tappa del giro di incontri con le maggiori comunità italiane del Canada, organizzato dall’Ambasciatore Cornado e dai Consoli delle diverse circoscrizioni in vista delle elezioni per i COMITES, l’On. Francesca La Marca si è spostata nella parte occidentale del Paese, dove ha potuto stabilire una serie di contatti con le comunità di Vancouver e di Calgary.

Gli incontri ai quali l’On. La Marca ha partecipato durante la permanenza del 2 marzo a Vancouver sono stati molteplici e hanno toccato diversi temi sensibili della vita dell’importante comunità. In mattinata, presso il consolato, alla presenza dell’Ambasciatore Cornado, del Console Fabrizio Inserra e del Direttore della Camera di Commercio italiana dell’area del West, la parlamentare ha rivolto un saluto ai maggiori imprenditori italiani nel settore del petrolio, attivi nelle regioni della British Colombia e dell’Alberta. Si è discusso delle strade da seguire per rafforzare la cooperazione tra l’Italia e queste due realtà emergenti nel panorama economico canadese e di come incrementare le opportunità di lavoro nel settore petrolifero.

A conferma di quanto significative possano essere le possibilità di collaborazione con gli esponenti della comunità italo-canadese, nella stessa giornata l’On. La Marca, assieme all’Ambasciatore, al Console e alla Dott.ssa Alberta Lai, già direttrice dell’Istituto di cultura di Vancouver, ha avuto un pranzo di lavoro con i proprietari dello stadio di hockey “Rogers Arena” e dalla squadra dei “Vancouver Canucks”, Luigi Aquilini, titolare dell’”Aquilini Investment Group”, e ll figlio Francesco. Con questi uomini d’affari di origine italiana, tra i più importanti in assoluto che il Canada possa annoverare, si è parlato di come favorire gli investimenti in Italia di imprenditori “italiani” che hanno fatto le loro fortune in Canada.

A seguire, presso il Centro culturale italiano di Vancouver si è svolto un incontro su un programma di insegnamento della lingua italiana online, che verrà offerto in alcune scuole secondarie di Burnaby (BC). Una prova, di cui si è discusso con l’Ambasciatore Cornado, il Console, la dott.ssa Alberta Lai, la Direttrice del Centro, Edda Onesti, e l’Executive Director, Mauro Vescera, delle potenzialità formative legate a questa nuova modalità di comunicazione.

A conclusione dell’intensa giornata, vi è stato l’incontro con la comunità per motivare i connazionali ad iscriversi nell’elenco degli elettori per partecipare alle prossime votazioni di rinnovo dei COMITES. Erano presenti un centinaio di persone e i candidati delle due liste in competizione, che sono intervenuti numerosi con domande ed esprimendo i rispettivi punti di vista.
L’indomani, a Calgary, vi è stato inizialmente un incontro di lavoro con la giornalista italo-canadese Claudia Cattaneo (Western Business Columnist, National Post) e con la nuova console onoraria di Calgary, Teresina Bontorin, che tra qualche settimana assumerà le sue funzioni.

Nel pomeriggio con l’Ambasciatore e il Console di Vancouver, nel municipio della città, l’On. La Marca ha incontrato il sindaco Naheed Nenshi, dove si è discusso del CETA e delle opportunità di lavoro per aziende italiane interessate nella città di Calgary.

Subito dopo, presso l’imponente sede dell’ENI Saipem Canada, vi è stato uno scambio di vedute con alcuni alti dirigenti aziendali, tra i quali il Presidente CEO Vito Testaguzza. Sono state valutate anche in questo caso le opportunità di lavoro nel settore del petrolio.

In serata, infine, sulle scadenze e sulle implicazioni del rinnovo dei COMITES, che in Canada per la prima volta saranno organismi ufficialmente riconosciuti, presso "Q Haute Ristorante italiano", si è svolto un confronto, moderato dalla giornalista Cattaneo e alla presenza della nuova console onoraria, con esponenti della comunità italiana e diversi imprenditori e professionisti.

NESSUN COMMENTO

Comments