Italiani all’estero, l’ultima novità sui marò in India è che non ci sono novità

Se ne andasse pure a casa Mario Monti con tutti i suoi ministri. Un governo che non è nemmeno riuscito a riportare a casa i due marò italiani ancora bloccati in India. Puro bla bla bla, da parte del ministro degli Esteri Giulio Terzi, da parte del Professore, persino dell’Europa.

L’ultima novità? E’ che non ci sono novità. Su istruzioni del Ministro degli Esteri Giulio Terzi, il Segretario Generale della Farnesina, Ambasciatore Michele Valensise, ha convocato oggi l’Ambasciatore d’India, Debabrata Saha. Al capo missione indiano è stata reiterata la sollecitazione del Governo italiano a che la sentenza della Corte suprema di New Delhi sul caso dei due Fucilieri della Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, sia emessa prima dell’inizio delle festività natalizie. In una nota della Farnesina, si legge che con "profondo sconcerto e preoccupazione il governo italiano deve constatare, a distanza di oltre tre mesi dalla conclusione del dibattimento, che la Corte suprema non si è ancora pronunciata sui ricorsi presentati dall’Italia".

Fra le altre cose è stata ribadita la "grande attenzione" con cui il Governo, le istituzioni e l’opinione pubblica italiana seguono la vicenda dei due Fucilieri, trattenuti ormai da oltre nove mesi nello Stato indiano del Kerala, nell’aspettativa di un loro tempestivo rientro in Italia.

Insomma, pura diplomazia. Non un gesto forte, non una presa di posizione che dimostri per una volta che l’Italia non ha alcuna intenzione di permettere ulteriori abusi all’India, per quanto riguarda i due marò. Niente. Solo parole al vento. Sì, Monti e tutti i suoi ministri, Terzi per primo, se ne tornino pure a casa loro.

NESSUN COMMENTO

Comments