Italiani all’estero, inaugurato in Cina il nuovo stabilimento GAC Fiat a Changsha

Oggi, nello stabilimento GAC Fiat di Changsha, nella provincia cinese di Hunan, si è svolta la cerimonia per inaugurare il nuovo impianto e per celebrare l’avvio produttivo della Fiat Viaggio, il primo modello Fiat prodotto in Cina. Hanno partecipato all’evento Sergio Marchionne, Amministratore Delegato di Fiat e Presidente e Amministratore Delegato di Chrysler, Michael Manley, COO del Gruppo per l’area APAC, Zhang Fangyou, Presidente di Guangzhou Automobile Group Corporation (GAC), Jack Cheng, Direttore Generale di GAC Fiat e Jiang Ping, Vice-Direttore Generale di GAC Fiat. Erano inoltre presenti i rappresentanti delle province di Hunan e Guangdong, del governo centrale cinese e l’ambasciatore italiano in Cina, Attilio Massimo Iannucci.

Il nuovo impianto adotta gli standard del World Class Manufacturing, la metodologia internazionale di organizzazione del ciclo produttivo comune a tutti gli stabilimenti Fiat e Chrysler per gestire le fabbriche secondo i migliori standard a livello mondiale. La costruzione del nuovo stabilimento, che si estende su una superficie di 730.000 metri quadrati, rientra nell’accordo di joint venture paritetica tra Fiat e GAC, sesto produttore in Cina di vetture, autobus e veicoli industriali. L’accordo di joint venture è stato siglato a marzo 2010 con un investimento complessivo di 5 miliardi di renminbi cinesi.

NESSUN COMMENTO

Comments