Italiani all’estero, Giai (Maie): Voto no al rinvio di elezioni Comites e Cgie

Senato della Repubblica - Roma, 17 gennaio 2006. L'emiciclo di Palazzo Madama durante la relazione del ministro Guardasigilli. (Foto © Daniele Scudieri)

Ancora una volta sono state posticipate le elezioni del Comites e del CGIE. Nella seduta del 4 luglio scorso al Senato si è votato per la conversione in legge del decreto-legge n. 67, recante disposizioni urgenti per il rinnovo dei Comites e del CGIE. La sen. Mirella Giai (Coordinatrice MAIE -America latina) ha votato contro l’ ulteriore rinvio di queste elezioni e ha espresso il suo forte dissenso nell’ intervento in Aula,  anche a nome di tutti il Gruppo al Senato  (UDC-SVP-AUT:UV-MAIE-VN-MRE-PLI-PSI).

“E’ accaduto per la prima volta che un gruppo compatto di senatori ha votato secondo quanto indicato dal rappresentante degli italiani all’estero del MAIE – ha commentato il presidente Ricardo Merlo, che ha aggiunto – La sen. Mirella Giai, merita il nostro applauso, perché ha difeso gli interessi degli italiani residenti all’estero e ha convinto tutto il gruppo a votare contro questo provvedimento. Mirella Giai non ha mai abbandonato i suoi principi e non ha mai neanche pensato di venir meno all’impegno preso con i nostri elettori! Siamo orgogliosi e riconoscenti a questa grande donna che non smette di lottare per difendere i nostri diritti”.

NESSUN COMMENTO

Comments