Italiani all’estero, Gazzola (MAIE): no alla chiusura di consolati e ambasciate

Qualche settimana fa si leggeva con perplessità un comunicato stampa di una parlamentare eletta all’estero che ringraziava la “sensibilità” dimostrata dal Ministro degli Esteri che aveva salvato dalla sforbiciata dei tagli alla rete consolare, il Consolato della sua Circoscrizione di residenza. Qualche giorno fa, la sorpresa è arrivata da un altro parlamentare che chiedeva “un supplemento di riflessione” per il caso del declassamento di un Consolato della sua area continentale.

Ovviamente c’è chi crede che il mondo finisce ove non si sentono più le campane del proprio paese, e addirittura chi crede che è politicamente corretto gridare guerra quando si è all’opposizione, ma chiedere riflessione quando si è al governo. Noi del MAIE non abbiamo dubbi: ogni Consolato declassato o chiuso è una ferita a tutti gli italiani all’estero e alla presenza italiana nel mondo. Quando si è dalla parte degli italiani all’estero, non interessa chi fa il taglio, o dove viene fatto, e non si ha bisogno di "un’ulteriore riflessione": non possiamo accettare più i tagli alla rete consolare! È ora che tutti i parlamentari eletti all’estero, senza distinzione di luogo di residenza (o di elezione) nè di appartenenza politica, si uniscano in una ferma e decisa difesa della nostra rete consolare!

In questo caso il “no” alle chiusure è l’unica parola accettabile e credibile, a meno che il vero obiettivo non sia difendere le nostre comunità all’estero, ma semplicemente ingraziarsi chi potrà garantire la prossima candidatura!

Il MAIE Argentina è solidale con tutte le nostre comunità all’estero, specialmente con quelle dell’Uruguaye della Repubblica Dominicana, colpite da un taglio lineare totalmente irragionevole. Nel caso dell’Uruguay, comunità alla quale ci unisce una particolare vicinanza non solo geografica, il MAIE Argentina ha già espresso al Coordinatore MAIE locale Aldo Lamorte, ed ai nostri parlamentari On. Merlo, On. Borghese e Sen. Zin, piena disponibilità a sostenere ogni azione utile per la difesa del Consolato: questo sia nell’interesse della comunità italiana dell’Uruguay che della stessa Italia che, se davvero intende potenziare la propria presenza nelle aree di sviluppo economico, deve mantenere e proteggere il Consolato a Montevideo.

*Coordinatore MAIE Argentina

Comments