Italiani all’estero, Garavini (Pd): Più democrazia per l’Europa

“Abbiamo migliorato il sistema di partecipazione dell’Italia alle politiche dell’Unione europea attraverso il rafforzamento della cooperazione tra il Parlamento e il Governo. Sarà possibile accelerare e semplificare l’introduzione delle leggi europee in Italia e ridurre consistentemente gli enormi costi oggi derivanti dal mancato o ritardato recepimento delle leggi UE”. Lo dice Laura Garavini, deputata del Partito Democratico eletta nella circoscrizione Europa, dopo l’approvazione definitiva della legge, di cui è cofirmataria, che modifica gli strumenti attraverso i quali l’Italia recepisce le norme dell’Unione europea (legge 11/2005).

Già la settimana scorsa Laura Garavini, in qualità di capomissione del gruppo interparlamentare italo-tedesco in visita al Bundestag, aveva illustrato la legge italiana in via di approvazione ai colleghi della Commissione Politiche europee del Parlamento tedesco. “Con questa legge, l’Italia si pone all’avanguardia nello snellimento e nella democratizzazione dei processi di produzione e di recepimento delle norme europee. E’ un contributo importante non solo per lo snellimento della burocrazia, ma anche per il rafforzamento del ruolo dell’Italia in Europa”.

NESSUN COMMENTO

Comments