Italiani all’estero, con il MAIE oltre il passato – di Emanuele Esposito

 

Ormai non so se definire Silvio Berlusconi come JR di Dallas (Lerry Hengerman) che di recente e’ scomparso, un alcolizzato nella fase terminale, proprio lui che ci ha abituato a vedere le soap opera nelle sue reti. La differenza è che quelle erano fantasia, alcune uscite del Cavaliere invece sono realtà. Non si è reso conto che il popolo Italiano non é più quello della sua discesa in campo. Parole come “l’Italia ha bisogno di me, abbasserò le tasse, eliminerò l’IMU”… Scusate la mia povera ignoranza politica, ma JR – in arte Berlusca – dove é stato in questi 20 anni?

 

La destra italiana se ha veramente le palle deve liberarsi dell’incubo di Arcore, ormai é evidente che non ha nessuna forza politica. L’ho seguito per un decennio, ho creduto in lui e credevo che il suo successo imprenditoriale potesse giovare alla nostra Nazione: sono stato prima un cretino a crederci poi un illuso, e oggi é la prova provata che il Silvio d’Arcore é solo un fastidio anche per i suoi più stretti collaboratori.

Ho scelto il MAIE – Movimento associativo italiani all’estero, poiché credo che per essere accanto agli Italiani nel mondo deve esserci un movimento di espressione politica che parta dai connazionali residenti oltre confine, e più passano i giorni e più sono convinto di questa scelta. Ai partiti che sono a Roma poco importa del valore di noi che siamo fuori dallo Stivale. Il popolo degli Italiani nel mondo l’ha capito e questa volta non si farà fregare più, voteranno chi sta sul territorio tutti i giorni, e non quelli che vanno una volta all’anno e in prossimità delle elezioni politiche, senza conoscere la realtà e i problemi veri della cittadinanza estera.

Voglio sperare che amici della destra Italiana si rendano conto del grave vuoto politico che hanno causato e che rimedino al più presto creando i presupposti di un grande centro destra Italiano, rinnovato e con gente nuova, facce serie che si mettano al servizio del cittadino e non il contrario. Fuori dal parlamento chi ha usato la politica per scopi personali!

Il MAIE é un movimento giovane, fatto da persone serie che hanno sempre contribuito alla crescita sociale ed economica del Paese, persone semplici che hanno il solo scopo di portare la loro esperienza in seno al Parlamento senza pretese: ci stiamo mettendo la faccia e la nostra professionalità, siamo gente comune che a fine giornata ritorna tra le famiglie, siamo sul territorio, incontriamo i nostri connazionali ogni giorno, ascoltiamo le lamentele che sono anche le nostre. Alle prossime elezioni Politiche Italiane, se ancora avete fiducia nel Paese natale, non votate secondo le logiche partitocratiche, votate le persone, le idee di rinnovamento.

Il MAIE Australia presto si presenterà alla comunità Italiana con programmi seri, impegni che vanno oltre le elezioni e la politica, noi siamo pronti a fare la nostra parte, ad esservi vicini come non mai: il primo impegno sarà quello di rimanere sul territorio ogni giorno, la voce di voi tutti sarà il nostro impegno quotidiano. Crediamo che una politica diversa sia possibile: il MAIE é un movimento associativo, non é un Partito. Noi siamo una fabbrica di idee e programmi da portare in alto, nelle stanze che contano noi non siamo con voi, noi siamo come voi!

NESSUN COMMENTO

Comments