Italiani all’estero, Comites Buenos Aires annuncia un omaggio a Mirko Tremaglia

WCENTER 0XLMDAOGFA Mirko Tremaglia in una foto d'archivio. E' morto, nella sua casa di Bergamo, all'età di 85 anni l'ex ministro Mirko Tremaglia. Lo si apprende in ambienti parlamentari. Tremaglia, nato a Bergamo il 17 novembre del 1926, è stato ministro per gli Italiani all'Estero. Eletto con il Pdl nel 2008 era poi passato a al gruppo di Futuro e Libertà. ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI

E’ di poche settimane fa, la notizia che il coordinatore del MAIE di Buenos Aires, Dario Signorini, nel corso di una riunione del Comites, ha proposto di rendere un omaggio al compianto ed “unico” Ministro degli Italiani nel Mondo, l’on. Mirko Tremaglia. La proposta, che è stata unanimamente approvata dal Comites riguarda l’apposizione di una targa commemorativa del padre del voto degli italiani residenti all’estero, all’interno della sede del Consolato Generale Italiano della Capitale argentina.

“Ci è sembrato opportuno muoverci immediatamente e infatti stiamo, in queste ore, decidendo in quale data celebrare questo momento importantissimo per la nostra collettività” ha detto Graciela Laino, presidente del Comites, “ E’ significativo che questa proposta  sia venuta proprio da Dario Signorini,  un  uomo da sempre militante della  sinistra argentina ,oggi coordinatore del MAIE a Buenos Aires, che ha voluto così testimoniare la sua riconoscenza, e quella di tutti gli italiani della nostra circoscrizione consolare, ad un politico che si è sempre schierato in difesa dei nostri diritti"  ha aggiunto il Consigliere Comites, Juan Balestretti.

Da parte sua, il Coordinatore del MAIE Baires ha dichiarato:”Ci sono uomini politici che, diventano fondamentali nella storia perché sanno andare oltre le solite contrapposizioni in vista del raggiungimento di un obiettivo più grande, generale, e aprono strade che forse non avremmo pensato di poter percorerre. Tremaglia ha avuto il coraggio e il merito di porre al centro del suo impegno politico la questione di noi italiani all’estero, e ha avuto successo – conquistando il diritto di voto – perchè il suo disinteressato impegno è stato riconosciuto da tutti. Con questa targa Buenos Aires testimonia la propria riconoscenza ad un grande uomo e a un politico degno di tutto il nostro rispetto e della nostra ammirazione“.

NESSUN COMMENTO

Comments