Italiani all’estero, «A chi daremo il nostro voto?»: incontro promosso dal Club della Libertà di Bruxelles

L’incontro previsto, ampiamente pubblicizzato in tutta Europa e anche in Italia, sta riscuotendo un grandissimo successo di adesioni. Iscritti al PdL e all’Udc, simpatizzanti del centrodestra italiano in Belgio e in Europa, esponenti di movimenti e associazioni di area hanno confermato la loro presenza.  

Il successo di presenze e partecipazioni ha preso quasi alla sprovvista gli organizzatori che non si aspettavano tante risposte in un periodo di crisi della politica italiana e, in particolare, del centrodestra. "Abbiamo dovuto rapidamente approntare locali più capienti per accogliere tutti coloro che hanno confermato la loro partecipazione" ha precisato Simone Ceramicola, presidente del Club della Libertà Bruxelles/Europa.
 
«Dopo mesi di ambiguità, incertezze e tradimenti del mandato ricevuto, che hanno totalmente disorientato noi elettori di centrodestra in Italia e in Europa, – dichiara Simone Ceramicola, presidente del Club della Libertà di Bruxelles/Europa – i deputati uscenti del PdL si stanno mobilitando per riottenere i nostri voti. E’ venuto il tempo di fare bilanci e, attraverso un confronto franco e diretto, di decidere chi sosterremo alle prossime elezioni politiche». 
 
Dopo il successo dell’incontro europeo «Primavera di Libertà» organizzato a Bruxelles il 24 marzo scorso, il Club della Libertà di Bruxelles/Europa ha sviluppato molte iniziative tra le quali il lancio di una campagna di sensibilizzazione per un profondo rinnovamento in Europa, «L’Europa che vogliamo», la proposta di un governo democratico europeo per coinvolgere i cittadini nelle scelte europee, le 16 proposte per abbattere il debito pubblico e rilanciare la crescita in Italia, l’avvio di nuove pagine interattive Facebook, tra le quali “Italiani in Europa”, che riscuotono crescente successo e la nascita del Comitato europeo per celebrare in una dimensione europea il bicentenario dei grandi compositori Verdi e Wagner previsto nel 2013. 
 
Queste iniziative hanno permesso di sviluppare una rete di collaborazioni e amicizie in tutta Europa. 
 
«A Bruxelles, il 24 marzo 2012, e a Bucarest, il 17 ottobre 2012, abbiamo presentato idee e proposte per il futuro dell’Italia e dell’Europa. Chi porterà queste idee e proposte nel Parlamento e al Governo italiano?» ha già cominciato a chiedersi il Club della Libertà di Bruxelles/Europa sulle pagine Facebook. «A Bruxelles e con i nostri numerosi amici in Europa e in Italia avvieremo un’ampia riflessione su chi potrà sostenere meglio le nostre idee e proposte e su chi, dunque, dovremo e potremo sostenere alle prossime elezioni politiche» – precisa Ceramicola.

NESSUN COMMENTO

Comments